Quantcast

Sanremo, contributo di Regione alla Sinfonica. Tosi (M5S): “Avevano proposto il doppio”

Il consigliere regionale: Quest'anno la Regione riconosce una “mancetta” di appena 50.000 euro

Sanremo. “Avevo proposto un emendamento con cui avremmo voluto che venisse concesso per l’anno 2021 un contributo straordinario di 100mila euro all’Orchestra Sinfonica di Sanremo. Prontamente, la maggioranza ha chiesto il ritiro del nostro emendamento per approvarne invece uno loro, dove però i fondi sono stati dimezzati. Dunque, per la Sinfonica, una delle 14 ICO italiane, quest’anno la Regione riconosce una “mancetta” di appena 50.000 euro, benché essa stia attraversando un momento particolarmente difficile aggravato peraltro dalla pandemia. Mi auguro che questo sia solo un episodio e che dall’anno successivo Regione decida di destinare maggiori risorse all’orchestra, fiore all’occhiello della cultura ligure”, dichiara il capogruppo regionale Fabio Tosi.

“Alla nostra Sinfonica serviva peraltro un contributo aggiuntivo e strutturale di 100.000 euro annui come inizio di un percorso per arrivare a un contributo all’altezza delle necessità dell’Orchestra, che dovrebbe infatti ricevere almeno 600.000 euro all’anno al pari della Sinfonica abruzzese, che è paragonabile alla Liguria per grandezza del territorio e numero di abitanti. Il contributo che avevamo proposto voleva dunque essere un percorso di avvicinamento a quell’obiettivo. Regione ha invece deciso di riconoscerle solo la metà di quanto proposto dal M5S. Meglio pochi che nulla? Certo, ma si poteva e si doveva fare di più”, conclude Tosi.