Rivieracqua, Ance Imperia: «Necessario avere copia del piano concordatario approvato da tribunale»

«Si tratta di un “Regalo di Natale a metà” per i creditori, dal momento che tra questi, anche le Imprese di Ance Imperia, con impegno e grande sacrifico, hanno fatto per anni da finanziatori alla società, per garantirne la sopravvivenza»

Più informazioni su

Imperia. «Abbiamo appreso dai giornali che il Tribunale d’Imperia ha dato il via libera al concordato preventivo di Rivieracqua, fissando per aprile l’Assemblea dei creditori e riconoscendo ai chirografari la percentuale al 65% del totale. Più volte è stato manifestato il grido d’allarme dalle Imprese di Ance Imperia, per evidenziare la grave situazione dei crediti vantati nei confronti della società Rivieracqua Scpa, e finalmente questa sembra volgere ad una conclusione.

Si tratta, quindi, di un “Regalo di Natale a metà” per i creditori, dal momento che tra questi, anche le Imprese di Ance Imperia, con impegno e grande sacrifico, hanno fatto per anni da finanziatori alla società, per garantirne la sopravvivenza.

A questo punto sarà necessario avere quanto prima una copia del piano concordatario approvato dal Tribunale così da consentire all’Associazione di valutare al meglio le condizioni ivi proposte e di illustrarne tempestivamente il contenuto alle imprese iscritte» – dice Ance Imperia.

Più informazioni su