Rivieracqua, 2iReteGas cede gli impianti. Prossimo step l’integrazione di Amaie

Il commento del presidente Mangiante: «Giorno importante per la realizzazione dell'ambito unico provinciale»

Imperia. «Oggi è un giorno importante ai fini della realizzazione dell’ambito unico idrico nell’imperiese; infatti 2iReteGas, primo dei gestori cessati ad attivarsi in tal senso, ha proceduto alla consegna degli impianti del servizio di distribuzione acqua potabile operativi nei comuni di Riva Ligure e Santo Stefano al mare» – fa sapere Gian Alberto Mangiante.

Il verbale sottoscritto dal presidente del CdA di Rivieracqua, il dottor Gian Alberto Mangiante, e dal delegato di 2iReteGas spa, il dottor Luca Guardone, sarà poi completato con le sottoscrizioni dei sindaci dei Comuni di Riva Ligure e Santo Stefano al Mare e del Commissario ad Acta, la dottoressa Gaia Checcucci.

«A breve anche la società Amaie SpA provvederà all’integrazione del ramo idrico mediante affitto di ramo di azienda. L’auspicio è quindi che, finalmente, si possa realizzare in tempi veramente contenuti l’ambito unico previsto diversi anni or sono e che per tante ragioni, alcune ancora attuali, e dipendenti da terzi non si è potuto realizzare con importanti ricadute negative sull’intera collettività.

Un particolare ringraziamento viene porto all’intensa attività svolta da parte del commissario ad Acta, la dottoressa Gaia Checcucci, per la realizzazione del gestore unico del Servizio Idrico Integrato per l’ATO imperiese» – aggiunge Mangiante.