Parlamento vota per l’acquedotto tra Imperia e Diano, sindaco Scajola: “Importante risultato”

La proposta portata all'attenzione del governo dall'onorevole Mulé

Imperia.“L’ho detto sin dal primo giorno: bisogna fare tutto il possibile per realizzare il nuovo acquedotto sotto il sedime dell’ex ferrovia. Ho combattuto nell’interesse della mia comunità, trovando spesso incomprensibili ostilità e ostacoli. Oggi tuttavia quello sforzo ci ha condotto a un primo significativo risultato: il Governo ha approvato l’ordine del giorno per reperire le risorse necessarie alla posa della nuova tubazione da Borgo Prino a Diano Marina”. Così il sindaco di Imperia, Claudio Scajola, commenta la notizia dell’accoglimento dell’ordine del giorno che impegna il Governo a valutare l’opportunità di individuare le risorse finanziarie finalizzate a sostenere e accelerare la realizzazione del progetto relativo alla nuova condotta dell’acquedotto ligure di ponente nel tratto di territorio tra Imperia e Diano Marina.

Ringrazio l’onorevole Giorgio Mulè per aver compreso l’importanza dell’opera ed essersi fatto portatore delle nostre istanze in Parlamento. Adesso confidiamo che l’impegno assunto dal Governo si trasformi in uno stanziamento di risorse, in modo da realizzare l’opera celermente e permettere di conseguenza anche alla nostra splendida pista ciclabile di essere completata”.