Quantcast
Le interrogazioni

Ospedale unico, punto nascite a Sanremo e concessioni commerciali su area pubblica: le istanze del consigliere Ioculano

Ha portato in Consiglio regionale le domande del nostro territorio

riviera24 - Enrico Ioculano

Imperia. «Con quali risorse verrà finanziato l’ospedale unico previsto in provincia di Imperia?». Si apre così l’interpellanza del consigliere del Partito Democratico Enrico Ioculano, che ieri ha portato in Regione le domande del nostro territorio.

«In questi anni l’ex assessore alla Sanità Sonia Viale e la direzione della ASL1 hanno dichiarato a più riprese che la nuova struttura ospedaliera si sarebbe realizzata con fondi INAIL: ora invece l’intendimento della nuova giunta regionale sembra dirigersi verso le risorse del Recovery Fund, creando confusione sul futuro sanitario del Ponente Ligure. La risposta del presidente Toti non esclude nessuna possibilità, ma non si comprende come l’opera possa essere inserita nell’elenco degli interventi finanziati col fondo europeo, pur sapendo che i criteri di accettazione prevedono l’aggiudicazione della gara d’appalto entro il 2022/2023 e la realizzazione dell’opera entro il 2026.

Incertezza emergeva anche in merito alla sorte del punto nascita di Sanremo, al centro di un’altra interrogazione ad hoc. L’Asl 1 infatti, nel luglio 2019, ha deciso di effettuare dei lavori di ristrutturazione del punto nascite e del reparto di Pediatria dell’ospedale di Sanremo, trasferendo questi servizi a Imperia sino alla primavera del 2022, periodo in cui è prevista la fine della ristrutturazione. L’interrogazione ha il fine di conoscere con esattezza se finiti i lavori dell’ospedale sarà intenzione della Giunta regionale mantenere entrambi i punti nascita, a Sanremo e a Imperia. E in tal caso, sarà previsto un incremento adeguato del personale? La risposta del Presidente è stata positiva, a significare che monitorare e stimolare l’attività della Giunta porta i suoi frutti.

In consiglio è stata inoltre presentata l’interrogazione sul rinnovo delle concessioni pubbliche per i posteggi commerciali. Molti operatori, in attesa di rinnovo, già provati dalla crisi causata dalla pandemia, si muovono in un clima di totale insicurezza sul loro futuro lavorativo. Alcuni comuni, in assenza di indicazioni da parte di Regione Liguria, hanno provveduto al rinnovo delle concessioni per l’esercizio del commercio su aree pubbliche. Ora è prioritario sapere se la Giunta Toti intenda emanare, ancorché in ritardo, le modalità di rinnovo delle suddette concessioni e che efficacia avranno le azioni intraprese dai comuni che hanno già adempiuto ai rinnovi» – dichiara il consigliere in Regione Enrico Ioculano.

leggi anche
Consiglio regionale
Nel pomeriggio
Controllo selettivo del cormorano e concessioni di posteggio per l’esercizio del commercio al centro del Consiglio regionale
Consiglio regionale
La seduta
Consiglio regionale, punto nascita a Sanremo e ospedale unico tra i punti all’ordine del giorno
Chiara Cerri
Comunicazione importante
Consiglio regionale, Cerri: «Dal presidente Toti certezze sul ripristino del punto nascita a Sanremo»
Mabel Riolfo
La dichiarazione
Punto nascita a Sanremo, Riolfo (Lega): «Sarà ripristinato a primavera e verrà mantenuto attivo insieme a quello di Imperia»
commenta