Meteo, nuova perturbazione in arrivo: scatta allerta per piogge, temporali e neve sulla Liguria

Previste piogge, rovesci, temporali, neve, dove le temperature lo consentiranno, vento di burrasca e mareggiate

Genova. Dopo una breve tregua la Liguria sta per essere interessata da un nuovo significativo passaggio perturbato con piogge, rovesci, temporali, neve, dove le temperature lo consentiranno, vento di burrasca e mareggiate.

Arpal ha, dunque, emanato allerta meteo che avrà queste caratteristiche:

Allerta per piogge diffuse e temporali 

Centro della regione (Zona B) gialla dalle 8 alle 21 di venerdì 4 dicembre

Bacini piccoli e medi di levante ed entroterra di levante (Zone C, E) gialla dalle 8 alle 24 di venerdì 4 dicembre

Bacini grandi della zona E, gialla dalle 10 alle 23.59, bacini grandi della zona C, gialla dalle 12 alle 23.59 NB la zona B non ha bacini grandi, quindi l’allerta è relativa solo ai bacini piccoli e medi.

Allerta per neve

Comuni interno della zona centrale (Zona B): gialla dalle 8 alle 18 di venerdì 4 dicembre.

Versanti padani di ponente (Zona D): gialla dalle 00.00 alle 5.59, poi arancione dalle 6 alle 14.59, quindi gialla dalle 15 alle 20 di venerdì 4 dicembre.

Entroterra di levante (Zona E): gialla dalle 00.00 alle 20 di venerdì 4 dicembre.

Dopo le precipitazioni che si sono verificate tra martedì e mercoledì, la Liguria sta vivendo una breve tregua con schiarite quasi ovunque. Si tratta, però, solo di una pausa visto che, già dal pomeriggio di giovedì 3 dicembre, le nubi tenderanno ad aumentare su tutta la regione: responsabile di questo nuovo peggioramento una perturbazione che provocherà sulle nostre zone il richiamo di un intenso flusso meridionale.

Già tra la serata e la prossima notte avremo, dunque, piogge sparse anche a carattere di rovescio che, muovendosi da Ponente verso Levante, andranno intensificandosi nella mattinata di domani con la possibilità di temporali, inizialmente in particolare sul centro della regione e poi sul Levante. Nelle zone interne, dove la temperatura e le condizioni in quota lo consentiranno, sono previste rovesci nevosi e nevicate dopo quelle dei giorni scorsi; sui versanti padani di Levante saranno possibili locali fenomeni di gelicidio . A questo proposito queste le temperature più basse della notte: Calizzano (Savona) -6.3, Montenotte Inferiore (Savona) -4.8, Poggio Fearza (Montegrosso Pian Latte, Imperia) -4.7, Osiglia (Savona) e Colle di Nava (Pornassio, Imperia) -4.3. In provincia di Genova da segnalare i -3.6 di Alpe Vobbia e -3.3 di Monte Pennello (alle spalle del Ponente genovese). In costa minime di 4.7 a Genova e Savona, 5.3 a La Spezia, 6.6 ad Imperia.

Tornando ai fenomeni previsti è importante segnalare il rinforzo dei venti, settentrionali fino a forti sul centro Ponente, meridionali sul centro Levante fino a burrasca con burrasca forte sulla parte più orientale della regione. Da segnalare anche le mareggiate, previste lungo le coste di centro e, più intense dalla serata di domani, sul Levante. Dalla mattinata di sabato 5 è prevista una nuova intensificazione delle precipitazioni a Levante con possibili nevicate sopra gli 800-1000 metri.

Ecco i fenomeni meteorologici segnalati dall’avviso meteo emesso questa mattina:

Giovedì 3 dicembre: dal tardo pomeriggio possibili precipitazioni a carattere di rovescio d’intensità al più moderata sul settore centrale.

Venerdì 4 dicembre: una perturbazione determina precipitazioni diffuse e persistenti dalla notte in estensione da Ponente verso Levante con intensità moderate su BCE, cumulate significative su ABD, elevate su CE; bassa probabilità di temporali forti su A, alta su BCE. Nevicate moderate su D, deboli su E e interno B occidentale; possibili rovesci. Venti forti da nord su B occidentale, da sudest di burrasca su B orientale, di burrasca forte su C. Mare fino ad agitato per onda da sud con mareggiate su BC, fino a molto agitato in serata con mareggiate intense su C.

Sabato 5 dicembre: dalla mattinata nuova intensificazione delle precipitazioni su CE con cumulate significative, a carattere nevoso sopra gli 800/1000 m. Dal pomeriggio generale rinforzo dei venti fino a forti da nord su B e parte orientale di A con locali raffiche fino a 60/70 km/h agli sbocchi vallivi, forti da sudest su C in serata. Nelle prime ore mare agitato per onda da sud, sudovest con mareggiate su C, localmente agitato su B, in scaduta dal mattino.

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta. In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito https://allertaliguria.regione.liguria.it, inviato anche tramite Twitter (segui @ARPALiguria). Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

 

Nell’immagine la scansione oraria dell’allerta idrologica, quella nivologica, la cartina con il massimo grado di allertamento previsto nel presente avviso e lo scatto del satellite sul Mediterraneo alle ore 12.45.