Mareggiata, Circolo Pd di Ventimiglia: «Passeggiata invasa dai detriti conferma inutilità del progetto ciclo pedonale»

«Chiediamo che la giunta Scullino rimedi a questa scelta scellerata, riprendendo il buon progetto dell'amministrazione Ioculano, che aveva realizzato il primo tratto di ciclopedonale della nostra città»

Ventimiglia. «Inutile dire che le foto della passeggiata invasa dai detriti portati dalla mareggiata di questa notte non fanno altro che confermare l’inadeguatezza e l’inutilità del progetto di ciclo pedonale, così come voluto dall’attuale amministrazione comunale.

La maggioranza infatti, totalmente indifferente alle osservazioni svolte da tutte le minoranze consiliari, che avevano sottolineato come tale progetto fosse tanto costoso quanto incompatibile con le caratteristiche del nostro territorio, sta attuando un percorso di ciclopedonale “con traslazione della passeggiata”, o “a sbalzo”.

Il risultato è sotto gli occhi di tutti: basta una mareggiata per rendere inutilizzabile l’intero tratto di passeggiata rimasto privo di alcuna protezione dal mare!

Ma l’amministrazione Scullino sembra ignorare l’evidenza e ha deciso addirittura di accendere un mutuo passivo con l’Istituto per il Credito Sportivo dell’importo di € 1.500.000,00, pur di continuare la cd. “ciclopedonale a sbalzo ” da Via Tacito sino a Via Dante.

Sottolineiamo con forza come tale spesa rappresenti uno spreco di denaro pubblico e chiediamo che la giunta Scullino rimedi a questa scelta scellerata, riprendendo il buon progetto dell’ amministrazione Ioculano, che aveva realizzato il primo tratto di ciclopedonale della nostra città» – dichiara il Circolo Pd di Ventimiglia.