Quantcast

L’assessore regionale Scajola e il consigliere Cerri: «Importante contributo per l’Orchestra Sinfonica di Sanremo»

Il presidente della Fondazione Livio Emanueli: «Un segnale importantissimo da parte delle Istituzioni, un grande lavoro di squadra, che ha consentito il riconoscimento del ruolo culturale svolto dall’Orchestra anche sul piano nazionale»

Sanremo. Oggi il Consiglio Regionale ha deliberato un contributo di 50mila euro, che si va aggiungere ai 102 mila euro già stanziati da Regione Liguria, per un totale di euro 152 mila, a favore della Fondazione dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo, una delle più antiche e prestigiose realtà musicali italiane, che fa parte delle quattordici Istituzioni Concertistico Orchestrali, riconosciute dallo Stato.

«Sono soddisfatto che la Regione abbia ottemperato ad un impegno assunto già quest’estate dal presidente Giovanni Toti con il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri» – afferma l’assessore regionale Marco Scajola, che prosegue: «Io stesso ho incontrato nei mesi scorsi il Presidente della Fondazione Livio Emanueli, che mi ha esposto il piano pluriennale di sviluppo della realtà sanremese. A fronte di questo progetto la Regione Liguria si è impegnata con il massimo delle risorse economiche che questo momento difficile ci consente stanziare».

Il consigliere Chiara Cerri: «La Fondazione dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo è una realtà di straordinario valore per il Ponente, oggi si è raggiunto un traguardo importante, grazie ad un lavoro congiunto, iniziato mesi addietro».

Prosegue il Presidente della Fondazione dell’Orchestra Sinfonica Livio Emanueli: «In un anno particolarmente delicato per il comparto di musica e spettacolo, l’aumento del contributo regionale annuale alla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo va interpretato come un segnale importantissimo da parte delle Istituzioni. Un grande lavoro di squadra che ha consentito il riconoscimento del ruolo culturale svolto dalla nostra Orchestra nella Liguria di Ponente e su tutto il territorio nazionale.

Per noi rappresenta davvero la ciliegina sulla torta nell’anno della svolta, che ha avuto come elementi cardine la condivisione con Comune di Sanremo di un piano dodecennale di sviluppo, un conseguente prestito ponte, la creazione del nuovo asset legato alla gestione di Palafiori e il rafforzamento del format Area Sanremo. Il consolidamento del legame con Regione Liguria ci consente di guardare al futuro con maggiore serenità.

L’auspicio è quello di lavorare insieme anche sul capitolo dei Fondi Europei, certamente strategici per gli anni a venire. I nostri obiettivi, peraltro condivisi con il Comune di Sanremo, per il 2021 sono i seguenti: il riconoscimento del pieno stipendio ai lavoratori dopo anni di solidarietà, il rafforzamento del prodotto Sinfonica con nuovi investimenti e il coinvolgimento di sponsor nella realizzazione di progetti di sviluppo principalmente legati ad attività di masterclass e ad eventi musicali. Un sincero ringraziamento da parte di CdA e staff al Presidente Giovanni Toti, all’assessore Marco Scajola, alla Giunta e al Consiglio Regionale per questo fondamentale passaggio a favore di Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo».