La benefattrice russa innamorata di Sanremo vuole la cittadinanza italiana

Approvato ieri sera dal consiglio comunale un ordine del giorno proposto dal sindaco Biancheri

Sanremo, unita, chiede la cittadinanza italiana per benefattrice Elena Sivoldaeva. A farsi portavoce dell’istanza presentata dalla gioielliera monegasca alle autorità nazionali è stato niente meno che il sindaco Alberto Biancheri che ha portato in consiglio comunale un ordine del giorno con cui impegna se stesso, la sua giunta e tutta l’amministrazione civica a farsi promotori nei confronti del presidente della Repubblica Sergio Mattarella del conferimento per “meriti speciali”.

La signora Elena, come spiegato dal primo cittadino ieri sera, ha fatto tantissimo per la Città dei Fiori in questi ultimi due anni segnati da emergenze di ogni tipo. A partire dal caso Pascoli, quando si fece conoscere dalla comunità matuziana grazie alla donazione di oltre 500 mila euro al Comune per l’affitto dei moduli abitativi utilizzati dagli alunni delle scuole medie durante l’anno scolastico, fino all’arrivo dell’emergenza coronavirus. Scoppiata la pandemia, la benefattrice – di recente premiata con la targa “Amica di Sanremo” -, ha risposto immediatamente all’appello del sindaco Biancheri acquistando dei macchinari che hanno permesso di incrementare sensibilmente il numero di tamponi giornalieri analizzati presso l’ospedale Borea. «Innamorata di Sanremo, la signora Elena, oltre al denaro, non ha mai fatto mancare la sua attenzione e vicinanza a chi ne avesse bisogno», ha spiegato Biancheri. L’ordine del giorno è passato all’unanimità.

Secondo l’articolo 9, comma secondo della legge 192 del 1991, la cittadinanza per “meriti speciali” viene conferita allo straniero che abbia reso eminenti servizi all’Italia, ovvero quando ricorra un eccezionale interesse dello Stato, dal Presidente della Repubblica sentito il Consiglio di Stato e previa deliberazione del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’Interno, di concerto con il Ministro degli Affari Esteri.

Se la procedura burocratica appare di non semplice applicazione, il legame tra Elena Sivoldaeva e Sanremo sembra essere destinato a rafforzarsi in qualsiasi caso. La gioielliera, infatti, avrebbe acquistato di recente casa proprio a Sanremo, così partecipando più agevolmente quest’estate a eventi e iniziative di carattere sociale e culturale.