Frana in Valle Armea, «Perchè non sono ancora partiti i lavori di messa in sicurezza?» foto

E' un'interpellanza dei consiglieri comunali di Fratelli D'Italia Cozza e Lombardi

Più informazioni su

Sanremo. Scrivono i consiglieri comunali Luca Lombardi e Federica Cozza di Fratelli D’Italia:

PREMESSO 
che a causa dell’esondazione del torrente Armea, dovuta all’ondata di maltempo che si è abbattuta nella nostra provincia nel mese di dicembre dello scorso anno, si è verificato un movimento franoso che ha portato via quasi metà della carreggiata della strada che corre lungo lo stesso corso d’acqua; tale problematica ci è stata sottoposta da alcuni imprenditori della zona che hanno provveduto a
contattare oltre che i Consiglieri anche il portavoce di Fd’I Sanremo Antonino Consiglio;

RICORDATO che la strada interessata dalla frana si trova in Via Armea, una zona industriale, percorsa quotidianamente da un intenso flusso di traffico, anche di mezzi pesanti;

EVIDENZIATO che ad un anno di distanza non solo non sono stati effettuati i lavori di messa in sicurezza e rifacimento del tratto stradale, ma neanche sono stati avviati; ad oggi l’unico intervento fatto risulta essere la sistemazione di una barriere a rete che delimita il tratto di carreggiata non franata, senza peraltro nessun cartello che indichi una data di inizio lavori;

CONSIDERATO che dopo la frana, il tratto di strada è percorribile solo su una carreggiata a senso unico alternato, senza nessuna specifica segnaletica che ne regolino il traffico, una situazione altamente pericolosa visto l’elevato transito di mezzi pesanti;

INTERPELLANO Il Sindaco e la Giunta comunale per conoscere i motivi per cui ad un anno di distanza non sono ancora stati avviati i lavori di messa in sicurezza e di rifacimento del tratto stradale in Via Armea, ritardo di per sé già grave considerato lo stato di pericolosità che si è venuto a creare a seguito della frana, ma che lo sarebbe ancor di più se si trattasse di lavori di somma urgenza; per sapere se sia stata fatta, e nel caso con quali atti, la programmazione dei lavori con determinazione della durata, della data di inizio e di fine delle attività ad essa correlati.

Più informazioni su