Dolceacqua, l’amministrazione comunale scrive ai cittadini e traccia il bilancio del 2020

Sostegno a famiglie e imprese; interventi e programmi per il futuro

Più informazioni su

Dolceacqua. Con una lettera di auguri indirizzata ai propri cittadini, l’amministrazione comunale di Dolceacqua ha voluto tracciare un bilancio del 2020.

«Un anno, il più difficile e tragico dal dopoguerra ad oggi, dal quale occorre però trarre esperienza, ma il Comune e gli Amministratori hanno continuato a lavorare e ad impegnarsi probabilmente ancora di più per il bene della nostra Comunità», si legge nella missiva.

Nella lettera si ricordano gli interventi effettuati in merito alla pandemia sia «a sostegno delle famiglie in difficoltà, sono stati distribuiti 800 pasti caldi, oltre 2.000 i pacchi alimentari dal valore di 40-50 euro cad., 32.000 euro di Buoni Alimentari ed oltre 10.000 euro sono stati messi a disposizione per i contributi a sostegno delle Locazioni che verranno bonificati a gennaio 2021. Mascherine chirurgiche sono state distribuite a tutta la popolazione senza dimenticare doni per i più piccoli durante le feste pasquali e natalizie».  Un sostegno è stato dato anche alle attività commerciali più colpite «con 2 mesi di gratuità dei suoli pubblici (i restanti a spese dello Stato) e ridotta, per 4 mesi, la tassa dei rifiuti per la parte variabile».

La scuola, frequentata da oltre 300 alunni provenienti anche da altri paesi, è stata al centro di diversi interventi, dall’acquisto di «mono-banchi di cui oggi tutte le classi ne sono dotate, l’installazione dei dispenser gel ed attivati e per la mensa l’attivazione di tutti i protocolli igienico sanitari necessari. Tutto questo ha comportato una maggiorazione dei costi, interamente sostenuti dal Comune senza pesare sulle famiglie, ed insieme alle disposizioni necessarie per il trasporto scolastico ha avuto un costo di oltre 20mila euro».

In dettaglio vengono illustrati gli interventi strutturali già realizzati o impegnati economicamente per i primi mesi del 2021 per un valore comprensivo di oltre 300 mila euro: «Siamo intervenuti sulle strade interponenderali concedendo contributi per un totale di 5mila euro. Diverse le manutenzioni nel centro storico, cambiata l’illuminazione di Via Roma ed installato il sistema di videosorveglianza nel paese e lungo la ciclabile, per un costo di circa 30mila euro oltre al contributo statale. In autunno è stata sistemata l’area parcheggio intorno al Comune per un costo di 150mila euro ed abbiamo già dato in appalto i seguenti lavori che saranno realizzati nei mesi di gennaio e febbraio 2021;completamento dell’intervento di asfaltatura in Via Dante; asfaltatura del nuovo parcheggio del Cimitero (dal quale è stato predisposto il nuovo ingresso per disabili) per un importo di 15mila euro; sostituzione di tutta la ringhiera lungo lago (dalla Carige a Piazza Vittoria) per un importo di 80.000 Euro; messa in sicurezza del “Pontino” (il tratto che dalla canonica va verso la scuola) per un importo di 40.000 Euro; rifacimento del tetto del Palazzo Luigina Garoscio per un importo di 50mila € ; sostituzione dell’illuminazione in Piazza Garibaldi e di tutto il lungo lago e di via Liberazione per un importo di oltre 20mila €; sistemazione del Pannello informativo di fronte al Comune ed acquisto di un nuovo pannello informativo da installare in centro Paese. Sempre a fine gennaio inizieranno i lavori per il nuovo plesso scolastico, 1 milione di euro come primo lotto».

Un’amministrazione proiettata verso il futuro con una forte attenzione alla crescita economica della comunità attraverso «un’ ampia programmazione, sia a livello di progettualità sia per continuare a promuovere il nostro Paese. Oltre alle opere sopra elencate, è stato presentato il programma “Dolceacqua 20-30” che produrrà, nei prossimi anni, nuovi posti di lavoro. E’ stata fatta una forte comunicazione “social”, con la pubblicazione di nuovi video promozionali ed un nuovo sito turistico (ed anche amministrativo), certi che insieme al futuro gemellaggio con il Principato di Monaco, sia la giusta via per una rapida ripresa economica che certamente avrà una ricaduta positiva su tutta la comunità».

La lettera si conclude con un ringraziamento alle associazioni, commercianti e cittadini, che insieme all’amministrazione si è prodigato nell’aiutare a chi era in difficoltà e con l’invito a fare ancora «molta attenzione nel seguire le regole di protezione al Covid, fino a quando sarà necessario, per non dilapidare i sacrifici che abbiamo fatto fino ad ora».

Più informazioni su