Quantcast

Coronavirus, il Siap a Toti: «Rimborsare ai poliziotti assicurazione non percepita per i tamponi non effettuati da Alisa»

«In molti non hanno potuto beneficiare del rimborso giornaliero di 25 euro previsto per i periodi di quarantena. Motivo? Non riuscire a poter dimostrare di aver contratto il Covid-19 per la mancanza di tamponi molecolari»

Genova. Il Siap chiede al presidente di Regione Liguria Giovanni Toti di rimborsare ai poliziotti l’assicurazione ministeriale non percepita per i tamponi molecolari non effettuati da Alisa.

«Dall’inizio della pandemia il Siap si è prodigato a tutelare i diritti dei #poliziotti, in particolare quelli colpiti direttamente dal Covid-19 – dichiara Roberto Traverso, dirigente nazionale Siap – .  Come noto, chi lavora nella polizia di stato non dispone della copertura assicurativa Inail, ciò significa che i poliziotti colpiti dal Covid-19 potranno usufruire di un ristoro economico solo in caso di riconoscimento di causa di servizio percependo eventualmente un equo indennizzo.

Dall’inizio della pandemia il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha stipulato un contratto assicurativo per garantire un minimo contributo economico ai poliziotti colpiti dal virus in base alla gravità dei singoli casi (quarantene, ricoveri, decessi). Una convenzione che per i poliziotti liguri si è trasformata in una bruciante beffa visto che in molti non hanno potuto beneficiare del seppur esiguo rimborso giornaliero di 25 euro previsto per i periodi di quarantena.

Il motivo?: non riuscire a poter dimostrare di aver contratto il Covid-19 per la mancanza di tamponi molecolari. In pratica la Regione Liguria, non ha fornito, attraverso Alisa un supporto sanitario adeguato alla polizia di stato, la quale ha potuto contare solo sui tamponi rapidi forniti dal Ministero dell’interno.

Un ritardo che è stato anche oggetto di una ispezione ministeriale richiesta dal Siap nei confronti dell’Ufficio Sanitario Provinciale della polizia di stato di Genova che, oltre ad evidenziare gravi inefficienze interne, non ha richiesto con la dovuta autorevolezza la tempestiva esecuzione di tamponi molecolari a favore dei poliziotti.

Pertanto il Siap metterà in pratica quanto aveva già annunciato durante la prima fase della pandemia, ovvero si farà carico di portare avanti la richiesta di rimborso alla Regione Liguria, per nome e per conto dei poliziotti che non hanno potuto usufruire dell’assicurazione stipulata dal Ministero dell’Interno.

Tutti i poliziotti asintomatici e/o sintomatici Covid-19 che sono stati messi in quarantena e sono rientrati in servizio senza essere stati sottoposti a tampone molecolare potranno dare mandato al Siap autorizzandolo all’utilizzo dei propri dati sensibili, inviando una auto-dichiarazione sottoscritta, dettagliando le singole situazioni personali.

Il Siap chiederà quindi al Presidente della Regione Liguria Toti che si faccia carico di rimborsare ai poliziotti liguri il corrispettivo dell’importo della diaria assicurativa non percepita a causa dei tamponi molecolari non effettuati», ha concluso Traverso.