Quantcast

Approvato schema di Prezzario regionale di Opere Edili 2021, l’assessore Marco Scajola: «Strumento importante per imprese e cittadini»

Rappresenta un riferimento per la determinazione dei costi per l’accesso alle detrazioni fiscali, per la riqualificazione energetica degli edifici, i cosiddetti Ecobonus

Genova. Oggi la Giunta Regionale ha approvato lo schema di Prezzario regionale delle Opere Edili 2021. Questo strumento a partire dal 2016 è divenuto un punto di riferimento e uno strumento condiviso con tutti gli operatori economici – committenti, progettisti ed esecutori – anche mediante la messa a disposizione, tramite il portale www.appaltiliguria.it, dell’applicativo informatico sviluppato da Liguria Digitale.

Ciò consente la partecipazione con modalità informatizzata alla definizione dei contenuti del Prezzario ai soggetti abilitati e la messa a disposizione, a titolo gratuito, a tutti gli utenti. Inoltre, il prezzario regionali rappresenta un riferimento per la determinazione dei costi per l’accesso alle detrazioni fiscali, per la riqualificazione energetica degli edifici, i cosiddetti Ecobonus.

L’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola: «Oggi è stato approvato lo schema del Prezzario regionale delle Opere Edili 2021, uno strumento ancor più importante in questo periodo, per la determinazione dei costi e l’accesso alle detrazioni fiscali per gli Ecobonus. Ricordo inoltre che, con Ordinanza del Presidente della Regione n.48/20, sono state adottate le indicazioni operative per la gestione di sicurezza e salute nei cantieri di opere pubbliche in emergenza covid-19, ai fini del riconoscimento degli eventuali maggiori costi a carico delle imprese esecutrici.

Questi oneri possono essere relativi ai maggiori tempi di esecuzione, a costi diretti o a quelli per la riorganizzazione del lavoro in sicurezza. Tali disposizioni, entrate in vigore nel 2020, saranno efficaci fino alla cessazione dello stato di emergenza. Il Prezzario regionale delle Opere Edili è uno strumento importante per tutto il comparto edile e per i cittadini al fine di affrontare il difficile periodo che stiamo vivendo».