Quantcast

UltrAndoraRun, Claudio Della Morte del Ventimiglia Marathon partecipa alla 6 ore fotogallery

Si è corsa sul circuito del porto di Andora

Ventimiglia. Il riconoscimento del CONI di gara di rilevanza nazionale, ha permesso lo svolgimento della UltrAndoraRun, la prima ultramaratona della Liguria che si è corsa sul circuito di due chilometri, certificato Fidal, del porto di Andora. Gara a porte chiuse, senza pubblico, nel rispetto delle normative vigenti contro la diffusione del Covid-19. Una settantina i partecipanti che sono partiti scaglionati e nel rispetto dei distanziamenti. Sulla banchina, impegnato nella sei ore anche l’ultramaratoneta, Ilario Simonetta, consigliere delegato allo Sport del Comune di Andora e l’andorese Anastasio Ziliani, classe 1947.Entrambi hanno terminato la loro gara.

Ecco i vincitori. Nella 6 ore ha prevalso Alessandro Civitiello del Gruppo Città di Genova percorrendo 74,98 km su Davide Giribaldi dell’Asd RunRivieraRun (68,87 km.) e su Claudio Della Morte del Ventimiglia Marathon (65, 408 km) in campo maschile. In campo femminile, primo piazzamento per Virginia Oliveri dell’Atletica Varazze in 68, 69 km (terza assoluta) su Francesca Calcagno (63, 08 km.) e Maddalena Tixe (57,31 km) del Rensen Sport Team Asd. Nelle categorie successi per Edoardo Tassinari, Roberto Sitzia, Arando Cosenza, Vincenzo Iannuzzi, Fabio Marri, Benedetta Cammalleri, Luisa Candellero, Roberta Barna Scanu e Patrizia Negri.

Nella 12 ore grandissima prestazione di Pablo Barnes dell’Atletica Varazze che ha percorso 130, 3 km. su Diego Di Toma della Bergamo Stars Atletica (113,94 km) e Stefano Giusti dei Road Runners Club Milano (110,39) in campo maschile. Fra le donne si è imposta Sonia Lutterotti dell’Asd Vegan Runners (95,80 km) su Gabriella Lavezzo degli Albenga Runners (87,80 km) e Adele Rasicci dell’Atletica Bondeno (86,01 km). Nelle categorie successi per Simone Marchelli, Marcello Savaia, Gennaro Battaglia e Barbara Cosma.

«Si è trattato di una corsa per pochi, superallenati, capaci di macinare fino a 130 chilometri in 12 ore – ha spiegato soddisfatto Ilario Simonetta, Consigliere delegato allo Sport che ha voluto testare il campo di gara personalmente partecipando e finendo la sei ore – Siamo sodisfatti di essere riusciti a portare in Liguria una ultramaratona riconosciuta, al suo debutto, gara di rilevanza nazionale dal CONI. Il mio ringraziamento va a tutti gli sponsor, agli atleti partecipanti, alla RunRivieraRun, al presidente Luciano Costa e ai suoi collaboratori per l’organizzazione, ai volontari, ai cronometristi, al personale del porto, dell’A.M.A. e del Comune e a quanti hanno collaborato alla realizzazione della competizione. Stiamo già pensando a come migliorarla e renderla ancora più bella».