Sanremo, pronta a marzo la Rsa di lusso sorta al posto dell’ex tribunale. Previsto un ristorante per il pubblico

In via Anselmi un'ottantina di appartamenti progettati per gli over 60 autosufficienti

Sanremo. Nemmeno il lockdown ha fermato il cantiere di via Anselmi dove al posto dell’ex palazzo di giustizia sta sorgendo una nuova “cittadella per agé” realizzata dalla Piemmedue Srl di proprietà dell’imprenditore dell’energia Walter Lagorio.

Il cronoprogramma dei lavori prevede la consegna delle opere finite al gruppo Korian (multinazionale francese specializzata in senior living che ne avrà la gestione) tra la metà di febbraio e gli inizi di marzo, nel rispetto delle previsioni nonostante i due mesi di stop a cui è stato sottoposto il cantiere, causati della prima ondata dell’emergenza sanitaria.

Come si può vedere (foto), l’immobile sorto sulle macerie dell’ex tribunale, ceduto dal Comune per otto milioni di euro a Lagorio, si presenta come suddiviso in tre fabbricati principali, il più alto dei quali conta quattro piani fuori terra più una veranda immersa nel verde con vista su Portosole e la pista ciclabile.

Tra le novità più rilevanti del progetto c’è la realizzazione di un ristorante che, secondo le prime informazioni, potrebbe essere l’unico servizio accessibile dalla clientela esterna e non riservato quindi ai soli ospiti della struttura protetta. Questa Rsa di lusso, costituita da un’ottantina di appartamenti progettati per gli over 60, è pensata per persone autosufficienti. Come accade nelle comuni case di riposo, gli ospiti in cambio del pagamento di una retta mensile avranno qui, però, servizi esclusivi. La differenza sostanziale che la renderà una “cittadella” di lusso, è proprio dovuta a tutta la serie di servizi che vi verranno offerti, come la biblioteca, la ludoteca, la palestra e il ristorante, a cui si sommerà un’assistenza sanitaria specializzata disponibile h24.

Dopo l’inaugurazione avvenuta lo scorso gennaio della residenza di Emerà in via Borea, la Rsa di via Anselmi risulterebbe la seconda Rsa gestita da un gruppo francese che viene aperta nell’arco di poco più di un anno nella Città dei Fiori, segno dell’importanza e della crescita che il settore sta avendo. Una crescita incentivata dalle caratteristiche naturali di Sanremo – il suo clima, il mare e l’aria buona -, che sta portando ricadute occupazionali importanti per un territorio in cui creare posti di lavoro non è affatto semplice.