Quantcast

Sanremo, la consegna delle Targhe e dei Premi Tenco andrà in onda in tv

Alla luce delle nuove disposizioni governative per il contenimento del Covid-19. Istituito il Premio GrupYorum che andrà a Ramy Essam

Sanremo. La consegna delle Targhe Tenco e dei Premi Tenco andrà in onda in tv. Alla luce delle nuove disposizioni governative per il contenimento del Covid-19, con le ristrettezze negli spostamenti e con l’impossibilità di ospitare il pubblico in sala, il Club Tenco ha pensato di caratterizzare il Premio Tenco 2020 con l’esclusiva celebrazione dei riconoscimenti che avverrà via etere.

Un modo per arrivare direttamente e in sicurezza nelle case degli spettatori attraverso uno speciale su Rai3 che andrà in onda nei prossimi mesi.

Le registrazioni verranno effettuate il 19, 20 e 21 novembre, giorni inizialmente destinati alla manifestazione dal vivo e la location sarà, come sempre, Sanremo ma oltre al Teatro Ariston ci saranno anche altri luoghi caratteristici della città dei fiori.

Quest’anno, inoltre, è stato istituito il Premio GrupYorum in omaggio alla omonima band turca impegnata politicamente e socialmente e perseguitata dal regime di Erdogan, che gli ha proibito qualunque concerto e ha incarcerato alcuni dei suoi membri. Tre di questi sono morti dopo quasi un anno di sciopero della fame. È a nome loro e a quello di tutti quei cantautori e musicisti, e sono moltissimi nel mondo, che sono perseguitati dalla dittatura, che è rivolto il Premio.

Il nuovo report di Freemuse, organizzazione francese che documenta i casi di censura musicale e artistica nel mondo, ad aprile 2020, conta un’analisi approfondita di 711 atti di violazione della libertà artistica nel 2019 in 93 paesi.

Il Premio GrupYorum sarà consegnato al cantautore e musicista egiziano Ramy Essam con la seguente motivazione: «Grazie anche alla canzone “vattene” rivolta a Mubarak, è stato l’emblema musicale delle manifestazioni del 2011 in piazza Tahrir al Cairo durante le quali è stato anche arrestato e torturato. È stato oppositore sia del governo islamista Morsi e, dopo il tentativo di costui di impadronirsi dei pieni poteri attraverso una riforma costituzionale, anche di quello del generale golpista al-Sisi. Le continue canzoni contro la censura e le repressioni, lo hanno costretto nel 2014 all’esilio da dove ha continuato a battersi in difesa degli oppositori arrestati, tra cui il regista Shady Habash, morto nelle carceri egiziane due anni dopo l’arresto, mentre era ancora in attesa di processo».

Ricordiamo che i vincitori delle Targhe Tenco 2020 sono: Brunori Sas (Cip!) per il Miglior album in assoluto; Paolo Jannacci (Canterò) per la miglior Opera Prima; Tosca si è aggiudicata la Targa Interprete di canzoni con l’album Morabeza e la Targa Miglior Canzone con Ho amato tutto (scritta da Pietro Cantarelli); la Nuova Compagnia di Canto Popolare (Napoli 1534. Tra moresche e villanelle) ha vinto la Targa per il miglior Album in Dialetto. Ex aequo per la Targa Album Collettivo a Progetto andata a Note di viaggio – Capitolo 1: venite avanti… e Io credevo. Le canzoni di Gianni Siviero.

Il Premio Tenco 2020 è organizzato dal Club Tenco con il contributo del Comune di Sanremo, Regione Liguria, SIAE, Camera di Commercio Riviere di Liguria, NUOVOIMAIE e Unogas.

Artista rock e difensore dei diritti umani, Ramy Essam è considerato una delle voci più forti di oggi. Il suo viaggio resiliente dal fulcro della rivoluzione egiziana ai palcoscenici internazionali ha incluso successi e premi, nonché momenti di lotta. Con il suo background nell’essere la voce delle strade del suo paese, Ramy oggi è sinonimo di giustizia sociale e diritti umani in tutto il mondo.

La musica di Ramy è rock con sapore egiziano e influenze hip hop, ispirata all’hard rock e al grunge. Canta sia in arabo egiziano che in inglese. Ramy ha ricevuto molti premi per la sua musica e il suo attivismo. L’ultimo premio, Václav Havel Prize of Creative Dissent, è stato assegnato dalla Human Rights Foundation a maggio 2019.

I video di Ramy sono stati visualizzati quasi 30 milioni di volte su piattaforme diverse. Uno dei suoi più grandi successi è Secondo Bel Alwan (feat. Malikah), una canzone sulle donne imprigionate e l’uguaglianza di genere, che ha quasi 7 milioni di visualizzazioni su YouTube.