Quantcast

Sanremo, il sindaco Alberto Biancheri sul Covid: «Prima di cantar vittoria, cautela»

«Cene galeotte con Tommasini? Con Liguria Popolare lavoriamo per il bene della città»

Sanremo. «La situazione Covid? Devo dire che rispetto a una settimana fa sono un pochino più tranquillo a guardare i dati degli ospedalizzati e delle terapie intensive sembra che siano in netto miglioramento, ma prima di dare messaggi troppo positivi restiamo cauti. Le misure stanno evidentemente funzionando. Leggo sui giornali di presidenti di regione che vogliono cambi di colore, io starei, comunque, ancora cauto in attesa dei dati di questa settimana. A Casa Serena  i casi stanno diminuendo, è notizia di oggi che a seguito dei tamponi rimangono positivi soli 4 operatori, dunque il problema è fortunatamente sotto controllo».

alberto biancheri collage

Il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri ospite nei nostri studi parla dell’andamento della pandemia, di Casa Serena, dei problemi di bilancio del Comune, ma anche dei programmi di rilancio che la sua amministrazione sta programmando per il dopo Coronavirus, della situazione politica.

Il discorso di Casa Serena apre un altro fronte che è quello delle aste andate deserte che possono mettere in crisi le casse del Comune.  «Purtroppo –sottolinea il primo cittadino –  il momento non aiuta, l’alienazione di Casa Serena per noi va fatta, oppure va trovato un Piano B, altrimenti sarà molto difficile  poter programmare tutte le necessità che la nostra città ha nel 2021. Per quanto riguarda il nostro bilancio la situazione è preoccupante, oggi c’è un disequilibrio tra il milione e 300mila euro e il milione e mezzo di euro. Stiamo aspettando con ansia l’ultimo ristoro del Governo, altrimenti dovremmo fare dei tagli equivalenti che vorrebbe dire lacrime e sangue per tutti. Stiamo sollecitando il Governo perché la nostra realtà è diversa, abbiamo la fortuna di aver la Casa di Gioco, ma quest’anno sarà in perdita». 

La città del post pandemia? «Stiamo sta lavorando su tantissimi argomenti, il Piano Commerciale, la viabilità, il regolamento del Mercato Annonario, gli investimenti, il parcheggio di piazza Eroi con il rifacimento di tutta la piazza e a giorni ci saranno novità. Per non parlare dell’iter del Palazzetto dello sport, l’Auditorium Franco Alfano, Bussana Vecchia. L’obiettivo è la salute ma dovremo ripartire più forte di prima».

Alberto Biancheri conferma, infine, le cene con il suo principale avversario di due anni fa alle elezioni Sergio Tommasini.  «E‘ stata una campagna elettorale molto dura, oggi Tommasini è con Liguria Popolare, movimento col quale ci stiamo confrontando, portando avanti dei discorsi sulla nostra città ma sempre nel rispetto dei ruoli. Comunque, l’ultima cena abbiamo il conto lo abbiamo pagato alla romana», conclude Biancheri.