Sanremo, aule studio e spazi co-working. A Villa Citera un polo per i giovani

Progetto di Comune e cooperativa L'Ancora. Previsto il trasferimento del Baraonda

Sanremo. Da villa comunale in vendita a polo dedicato ai giovani. Il nuovo destino di Villa Citera sta per compiersi grazie a un progetto voluto fortemente dall’assessore ai Servizi Sociali Costanza Pireri.

L’edificio situato a monte delle palestre omonime di via Galilei, suddiviso su tre piani, potrebbe essere concesso a breve dall’amministrazione comunale alla cooperativa L’Ancora onlus che ha proposto di crearvi un polo dedicato ai teenager, con aule studio, spazi per il co-working, e di trasferirvi il centro giovanile Baraonda Spazio Libero (gestito sempre da L’Ancora). Villa Citera si accinge quindi a diventare “palestra” di integrazione tra studenti e giovani lavoratori, a disposizione di chi si sta per affacciare alla professione e aperto anche alle realtà associative cittadine che si occupano di cultura. Per i ragazzi sarà anche possibile fare attività sportiva nella vicina palestra di basket utilizzata attualmente su prenotazione dalle associazioni dilettantistiche.

E dire che il destino di Villa Citera sembrava segnato solo un paio di anni fa, quando l’amministrazione civica l’aveva inserita tra i beni da vendere per fare cassa. Viste le buone nuove legate al progetto in fase di discussione a Palazzo Bellevue fortunatamente nessun privato si fece avanti per acquistarla, così l’amministrazione decise nel 2019 di depennare l’immobile dal piano delle alienazioni.

«Questa mattina abbiamo approvato la delibera che sancisce la nascita di un nuovo polo per i giovani, uno spazio aggregativo per molti ragazzi. Un risultato importante su cui avevamo preso un impegno e che oggi portiamo a termine grazie al lavoro dell’assessorato alle politiche sociali» – afferma il sindaco Alberto Biancheri.

«Sono molto orgogliosa di questo progetto su cui, con il sindaco, ci eravamo impegnati e a cui lavoravamo da tempo. Quello che nasce è un polo giovanile distribuito su tre piani a Villa Citera. Al piano terra avremo il nuovo centro aggregativo Baraonda con spazi destinati alla libera aggregazione, laboratori culturali e artistici, informatica, orientamento professionale e scolastico, sportello d’ascolto, supporto allo studio e spazi dedicati al supporto alla genitorialità. Al primo piano, aule studio e spazi coworking, per poter dare a tutti i ragazzi sanremesi uno spazio che mancava sul territorio. Al secondo piano, invece, quello che chiameremo spazio supervalente, ovvero un intero piano che sarà a completa disposizione dei ragazzi per qualsiasi attività che necessiti di uno spazio: dal teatro alla danza, da semplice sala di incontri a luogo di presentazioni» – spiega nel dettaglio l’assessore alle politiche sociali Costanza Pireri.

riviera24 - costanza pireri

(L’assessore Costanza Pireri)