Quantcast

Odg a tutela degli anziani, Mai (Lega): «Minoranza si rifiuta di votare, incoerenti e ipocriti»

«Fino a pochi giorni fa hanno attaccato con veemenza il presidente Giovanni Toti strumentalizzando una frase infelice sugli anziani che aveva pubblicato e poi chiarito sui social network, ieri sera hanno già cambiato idea»

Genova. «Fino a pochi giorni fa la minoranza ha attaccato con veemenza il presidente Giovanni Toti strumentalizzando una frase infelice sugli anziani che aveva pubblicato e poi chiarito sui social network.

Ieri sera in consiglio regionale gli stessi rappresentanti della minoranza hanno già cambiato idea perché si sono rifiutati di votare a favore del nostro ordine del giorno, che impegna la giunta ad attivarsi sin da subito per mettere in campo tutte le iniziative necessarie e utili volte alla tutela dei nostri anziani e alla valorizzazione della Terza età in Liguria e, nel contempo, chiedere ulteriori fondi al Governo centrale che ad oggi ha fatto ben poco per le persone più fragili».

Lo ha dichiarato stasera il capogruppo Stefano Mai (Lega) a seguito del consiglio regionale, che a maggioranza ha approvato il documento a tutela degli anziani presentato dal consigliere leghista Brunetto Brunello.

«Pertanto – ha spiegato Mai – i rappresentanti dell’opposizione appaiono a dir poco incoerenti, se non ipocriti. All’ipocrisia e all’incoerenza del Pd e della sinistra siamo abituati, così come all’incapacità dei pentastellati.

In ogni caso, noi andiamo avanti per difendere e sostenere le persone più fragili. Gli anziani, custodi di antichi saperi e tradizioni, sono colonna portante della società ligure, vanno tutelati e meritano alta considerazione e attenzione».