Quantcast

Nautica, Campomenosi (Lega): «Confermata “eurofollia”, rischiamo nuovo effetto Monti. Ennesimo favore alla Francia»

«In Italia c'è l'Iva sul leasing nautico, là no»

Più informazioni su

Bruxelles. «Conte e Gentiloni devono spiegare subito perché nessuno è intervenuto per evitare l’ennesima distorsione della concorrenza ai danni dell’Italia. Da oggi infatti entrano in vigore nuove regole europee estremamente penalizzanti per il nostro settore nautico, regole da cui la Francia trae grande beneficio». A denunciarlo Marco Campomenosi, capo-delegazione della Lega al Parlamento Europeo e componente della Segreteria del Carroccio.

«Nelle settimane scorse – scrive Campomenosi – avevamo denunciato con un’interrogazione alla Commissione Europea che l’entrata in vigore in Italia dell’aliquota IVA sul leasing nautico avrebbe danneggiato la nostra nautica da diporto a favore della concorrenza, soprattutto francese, Paese dove l’applicazione è congelata, ed extra-europea. I nostri timori sono stati confermati: a partire dal 1 novembre i contratti di leasing nautico in Italia sono soggetti ad aliquota IVA, e ciò è avvenuto a causa della totale inazione del Governo Conte e del Commissario Europeo Gentiloni, che il più delle volte dimentica di essere italiano».

«Il rischio concreto – conclude Campomenosi – è che nei prossimi mesi assisteremo ad un nuovo effetto Monti, cioè la fuga in altri Paesi degli acquirenti di servizi e beni legati alla nautica da diporto, un settore in cui l’Italia è leader e nel quale la sola cosa di cui abbiamo bisogno è la garanzia di una concorrenza equa tra i Paesi europei ed extra-europei. Ad oggi, la Commissione Europea e il Governo Italiano hanno impedito proprio l’esercizio di una libera ed equa concorrenza».

Più informazioni su