L’assessore regionale Marco Scajola: «Il nuovo polo tecnologico ad Imperia è un importante intervento di riqualificazione urbana»

«E' una grande opportunità per il tessuto economico dell’Imperiese»

Imperia. «Il progetto di Confindustria relativo al nuovo polo tecnologico imperiese rappresenta una grande opportunità per le imprese del Ponente ligure» – afferma l’assessore all’Urbanistica della Regione Liguria Marco Scajola, che prosegue: «Come Regione Liguria abbiamo voluto sostenere un progetto che traduce nel concreto l’intesa che esiste con il tessuto produttivo locale, ovvero dare una “casa” alle aziende tecnologiche della nostra provincia, consentendo loro di lavorare in modo sinergico.

Il progetto rappresenta anche un importante intervento di riqualificazione urbana nella direzione di recuperare strutture strategiche del territorio, proprio come l’immobile dell’ex caserma dei Vigili del fuoco nel quartiere delle ex Ferriere».

«Al fine di concretizzare progetti come questo – continua Scajola – nel 2018 la Regione Liguria ha approvato le legge n. 23 con l’obiettivo di aiutare e facilitare interventi di straordinaria rilevanza come quello pensato dall’Unione Industriali di Imperia. L’area di oltre 2250 metri quadri, in centro cittadino, verrà totalmente rigenerata, con una serie di interventi che consentiranno di avere una struttura, che Confindustria ha intenzione di progettare in modo armonico nel contesto urbano. Un intervento importante, che valorizzerà l’intero quartiere».

«Aggiuntivamente, nell’ambito del sostegno alle tante imprese coinvolte dal progetto, come Regione Liguria, stiamo studiando formule di collaborazione attraverso Filse e Liguriadigitale» – conclude l’assessore regionale Marco Scajola.