Quantcast

“La sera è ormai notte”, il nuovo videoclip di Chiara Ragnini è un omaggio ai boschi di Rezzo

Brano tratto dal nuovo EP "Disordine"

Imperia“La sera è ormai notte” è il nuovo singolo e video della cantautrice Chiara Ragnini, tratto dall’EP “Disordine” fresco di pubblicazione e con il quale l’artista, genovese ma imperiese di adozione, torna a farsi ascoltare, in un abbraccio fra il pop e la canzone d’autore. Il video del brano è stato interamente girato nei boschi di Rezzo, con la regia della giovane Cagliostro, e nella magica atmosfera del foliage autunnale.

Chiara Ragnini
Chiara Ragnini

In un periodo storico in cui siamo sovrastimolati dall’eccesso di informazioni, suoni ed impegni questo singolo, così come l’EP, è un elogio alla lentezza per segnare, a tre anni di distanza dall’ultimo disco La Differenza, il ritorno sulle scene dell’artista genovese.

Chiara Ragnini

«Questa canzone, dalle intense atmosfere autunnali – spiega Chiara è stata ispirata da una poesia composta nel 1968 dal filosofo e giornalista piemontese Fulvio Romano. E’ una dichiarazione d’amore diretta e sincera, semplice nel suo essere immaginifica ed elegante, che racconta, attraverso le raffigurazioni nitide delle ultime sere novembrine, di un sentimento puro come l’amore fra due persone. Ora come non mai abbiamo bisogno di emozioni positive per affrontare i mesi a venire e la musica, come l’affetto, è un toccasana infallibile».

riviera24 - Chiara Ragnini

Il singolo, in radio dal 20 novembre, è arricchito da un emozionante videoclip interamente girato nei boschi di Rezzo  che vanta una ricchezza e diversità floristica particolare ed unica nel territorio ponentino ligure. Prodotto da Ithil Factory, vede dietro la macchina da presa la giovane regista imperiese Cagliostro, coadiuvata alle riprese e al montaggio da Eugenio Ripepi.

«Un abbraccio fra il pop e la canzone d’autore»: così Chiara Ragnini ama definire la sua musica. Cantautrice ligure attiva da anni nella scena musicale indipendente, scrive canzoni dall’adolescenza e da allora non ha più smesso. Durante la sua carriera ha ricevuto alcuni premi (Premio Lunezia per Autori di Testo, Premio InediTO Colline di Torino, Premio Donida), arrivando in finale ad importanti concorsi dedicati alla canzone d’autore (Premio Bianca d’Aponte, Genova x Voi), ha partecipato a festival e rassegne (Il Tenco Ascolta con Club Tenco, Collisioni Festival, Casa Sanremo) e ottenuto passaggi radiofonici e televisivi nazionali (Roxy Bar di Red Ronnie, Mezzogiorno in Famiglia RAI Due, RTL 102.5). Il primo album, Il Giardino di Rose (2011), dal sapore folk-pop, le è valso la stima di pubblico e addetti ai lavori. Un seguito che ha permesso a Chiara di sperimentare una fortunatissima campagna di crowdfunding per il suo secondo disco electro-pop La Differenza (2017). Nell’autunno 2020 pubblica Disordine: quattro canzoni inedite di pop d’autore raccolte in un EP intimo ed elegante, registrato in chiave acustica nel suo home studio fra gli ulivi dell’entroterra ligure.