Insetto nelle pasta alle elementari di Roverino, l’Associazione italiana genitori: «Non errore umano ma della natura»

«Anche nelle migliori famiglie può capitare che le famose "farfalline" penetrino nei pacchi di pasta ed è spesso difficili vederli. Non è il caso di mettersi sul piede di guerra, può accadere a chiunque», precisa il presidente Deborah Murante

Ventimiglia. Le dichiarazioni di Deborah Murante, presidente dell’Associazione italiana genitori di Ventimiglia e Provincia si esprime in merito all’accaduto che ha visto protagonista la scuola elementare di Roverino in cui alcuni bambini hanno trovato insetti all’interno della propria pasta:

«L’Associazione italiana genitori di Ventimiglia e Provincia, nonché parte attiva nella commissione mensa del Comune di Ventimiglia, vuole intervenire sull’accaduto avvenuto ieri nella mensa del plesso di Roverino.

Come in tanto sanno noi abbiamo sempre fatto un controllo costante sulla mensa scolastica e come sempre ieri, quando abbiamo saputo dell’accaduto, ci siamo attivati immediatamente e come già ben spiegato anche nelle migliori famiglie può capitare che le famose “farfalline” penetrino nei pacchi di pasta ed è spesso difficili vederli.

Vorremmo dire ai genitori che non è il caso di mettersi sul piede di guerra perché onestamente dobbiamo dire che un errore c’è stato, ma non è un errore umano, ma della natura e che può accadere a chiunque. Non si è attivata la commissione mensa immediatamente perché a differenza di altre volte in cui si è verificato un errore al momento dello “scodellamento”, questa volta l’80% dei bambini era già stato servito e non verificando anomalie il servizio era quasi terminato, quindi ecco perché non si è attivato l’iter abituale.

Ai genitori dichiariamo di stare tranquilli che la mensa è sempre molto controllata dalla nostra parte, che il restante del pasto era nella norma (la Philadelphia era fresca in scadenza lontana, le mele sono biologiche quindi se non sono tutte grosse e della stessa forma questo è perché sono totalmente naturali). La settimana scorsa in cucina come abitualmente sono andati i Nas a fare le verifiche perché quella ditta è ben controllata da tutti.

Comprendiamo il vostro male umore, ma credetemi non è il caso, in questo caso purtroppo sono cose che possono accadere a chiunque e nonostante tutto la ditta ha attivato immediatamente il protocollo facendo ritirare il lotto. Penso che con un po’ di comprensione e attenzione il servizio possa dichiararsi nella norma, ormai sono anni che sorvegliamo e in seguito a tante modifiche richieste da noi il sevizio è migliorato notevolmente quindi vi prego di non farne un caso, almeno per questo episodio. Per qualsiasi chiarimento la commissione mensa e l’Associazione è sempre a vostra disposizione come da anni lo è stato».