Quantcast

Imperia, video incontro col professor Cottarelli per gli studenti delle classi quarte e quinte del “Ruffini”

Numerose le questioni affrontate: dai Recovery Founds al Mes, dalle politiche economiche per combattere la crisi Covid, alla politica europea

Più informazioni su

Imperia. Mattinata di didattica straordinaria questa mattina per gli studenti delle classi quarte e quinte dell’Istituto Ruffini. Si è svolto infatti il video incontro col professor Cottarelli ha riposto alle domande di una decina di alunni e alunne delle classi quinte rientrati a scuola per l’occasione.

Un’occasione per fare una scuola, potremmo dire contemporanea e del momento, a trattare di temi economici di primo ordine e di stringente attualità. Numerose le questioni affrontate: dai Recovery Founds al Mes, dalle politiche economiche per combattere la crisi Covid, alla politica europea.

Una videoconferenza davvero interessante, con il preside ingegnere Ronco a fare da moderatore e gli insegnanti di Economia e Diritto, che in una fase preparatoria hanno condiviso con gli allievi le tematiche da sottoporre durante gli interventi in video call.

Una mattinata in cui la rappresentanza di 10 studenti si è ritrovata con gli insegnanti. Gli occhi ridenti, la voglia di ricominciare tutti insieme, i saluti a distanza con gli insegnanti incontrati per le scale o nell’atrio. Tutti distanziati e rigorosamente con la mascherina, ma con la speranza che in tempi brevi si possa tornare a scuola. La volontà di non arrendersi e la voglia di riprendere le lezioni in presenza a fare da comune denominatore. Una conferma dell’atmosfera di “Didattica viva” e concreta che si percepisce da sempre nei corridoi del Ruffini.

Un ospite importante che ha promesso con i saluti finali di venire a trovare in presenza le classi e i ragazzi ed un momento davvero costruttivo che ha messo insieme il lavoro di tante anime dell’Istituto che a breve si aprirà, all’inizio online e poi, con appuntamenti mirati e programmati, in presenza, ai genitori dei ragazzi di terza media che vorranno scoprire la realtà di un istituto tecnico all’avanguardia.

Più informazioni su