Imperia, il Circolo Parasio partecipa alla No Finish Line di Monaco e totalizza 1.400 kilometri

L'equivalente donato in euro a sostegno di progetti in favore di bambini ammalati ed in difficoltà

Imperia. Il Circolo Parasio ha partecipato con una sua squadra alla XXI edizione della No Finish Line Monaco, tradizionale evento benefico organizzato dall’associazione Children & Future sotto il patrocinio di S.A.S. il Principe Sovrano Alberto II.

L’edizione 2020, in ragione dell’emergenza sanitaria, si è svolta dal 14 al 22 Novembre in modalità virtuale.

No Finish Line consiste in una gara aperta a tutti, atleti professionisti e persone di ogni età che camminano o corrono quanto e quando desiderino durante i tempi di svolgimento della gara. Gli sponsor della manifestazione versano un euro per ogni chilometro percorso dai partecipanti, a sostegno di progetti in favore di bambini ammalati ed in difficoltà.

La formula è stata mantenuta anche in questo anno difficile e Children & Future è riuscita a continuare nel suo impegno offrendo il supporto di una applicazione di tracciamento e misurazione che è andata ad aggiornare automaticamente i tabelloni di gara con i chilometri via via percorsi dai partecipanti.

Qualche numero: 212.969 chilometri raggiunti, 4.339 partecipanti attivi, 216 squadre, 775 i chilometri percorsi dal primo classificato.

Il Circolo presieduto da Giacomo Raineri   ha deciso di aderire all’invito, scegliendo la via della partecipazione a squadra in modo che l’impegno sportivo dei singoli, nel rispetto delle normative vigenti, potesse confluire in un risultato di gruppo da costruire insieme, motivandosi a vicenda via social e confrontandosi sulle inevitabili difficoltà informatiche.

I risultati sportivi hanno superato le aspettative: con soli 19 partecipanti attivi, il Circolo Parasio ha raggiunto i 1.395,96 km percorsi, altrettanti euro donati, con una media di 73,47 km a partecipante, 212,11 km per il primo classificato, trentaquattresima posizione nella classifica a squadre e buoni piazzamenti nella classifica individuale. «I risultati più importanti – dice Sara Bruni –  sono stati, tuttavia lo spirito di gruppo, l’impegno comune per una causa nobile e la condivisione di momenti piacevoli di attività sportiva all’aperto, svolta individualmente in totale sicurezza. Un ringraziamento a tutti i soci che hanno partecipato ed agli amici che hanno scelto il Circolo come compagno di corsa».