Quantcast

Furti nella notte a Ventimiglia, polizia denuncia l’autore: è un sedicenne italiano

Il questore ai cittadini: «Filmati e testimonianze siano portati alle forze dell'ordine e non diffusi sui social»

Più informazioni su

Ventimiglia. E’ un sedicenne italiano, conosciuto dalle forze dell’ordine per i numerosi precedenti alle spalle, l’autore di un furto in un salone da parrucchiere, quattro tentati furti in altrettanti esercizi commerciali e tre tentati furti di scooter avvenuti nella notte tra il 17 e il 18 novembre scorsi a Ventimiglia. Episodi che avevano messo in allarme i cittadini.

Il giovane è stato denunciato dalla polizia, dopo le indagini lampo compiute dagli uomini della pg del commissariato di Ventimiglia. A darne notizia è il questore di Imperia, Pietro Milone, che torna a tranquillizzare i ventimigliesi, così come già aveva fatto il prefetto Alberto Intini la scorsa settimana, quando snocciolando il numero dei reati, ridottisi drasticamente rispetto al 2019, aveva sottolineato che a compierli non erano quasi mai i migranti in transito.

«Dopo aver ascoltato diverse testimonianze ed esaminato diversi filmati – ha affermato il questore Milone – Gli agenti hanno individuato e denunciato l’autore, dando così una risposta immediata ai cittadini, come già era stato fatto per l’episodio del 6 novembre». 

Il sedicenne è accusato di aver rubato nel negozio “Alessandro Parrucchiere” in via Cavour. Ha poi tentato di entrare anche al Bar Canada, di via Aprosio, di proprietà del capogruppo consiliare della lista “Scullino Sindaco”, Maurizio Rea, sferrando un calcio alla porta a vetri. Nella stessa notte, il giovane ha tentato anche di entrare nel bar “Oblò” della Marina San Giuseppe, nel negozio di calzature “Franco“, di via Cavour e nel negozio “Professionalmente“, sempre in via Cavour. Tra via Aprosio e via Cavour, inoltre, il ragazzo ha tentato di rubare tre ciclomotori.

«Il responsabile è un giovane problematico – ha dichiarato il questore -. Speriamo, con questa denuncia, di contribuire a farlo tornare al più presto sulla retta via. Mi preme sottolineare che i ventimigliesi non devono minare la loro serenità a causa di questi episodi: le forze dell’ordine in città sono presenti, vigili e operative, per assicurare la tranquillità ai cittadini». «Se poi qualcuno riesce a filmare questi eposidi – conclude Milone con un monito – E’ importante che i video non vengano diffusi sui social ma mostrati alle forze di polizia». 

Più informazioni su