Quantcast

Dove si butta il Tetra Pack? Nei contenitori della carta. A Imperia parte campagna promozionale

Obiettivo alzare la soglia di raccolta di questo materiale in città

Imperia. I cartoncini Tetra Pak vanno gettati nei contenitori della carta. Il Comune di Imperia in collaborazione con la Cooperativa Erica promuove una campagna promozionale  per informare i cittadini che i bricchi di latte, succo, panna, vino possono essere completamente riciclati e ridiventare nuova carta e cartoncino, purché vengano correttamente conferiti nella raccolta differenziata.

A tal proposito da oggi parte una campagna promozionale sui giornali e in città ci saranno 12 punti di distruzione di pieghevoli che illustrano come si esegue correttamente la raccolta differenziata del Tetra Pack. L’obiettivo alzare la soglia dello 0,7 per cento di raccolta di questo materiale a Imperia.

«Ringrazio- dice l’assessore all’Ambiente Laura Gandolfola Cooperativa Erika e la Tetra Pack che ci fornisce la possibilità di risolvere i dubbi sulla differenziata in un momento molto importante per noi perché abbiamo appena ricevuto i dati sulla raccolta differenziata che in 10 mesi, da fine febbraio 2019, sono passati dal 38 al 66 per cento, superando la l’agognata soglia di percentuale di legge, ora dobbiamo guardare oltre e senza scuse di seconde case, periodo natalizio…».

Alla conferenza stampa on -line di presentazione dell’iniziativa ha partecipato anche la più giovane consigliera comunale Roberta Minasso: «E’ un settore che mi sta molto a cuore e cercherò di spingere i ragazzi della mia età ad avere un occhio di riguardo».

Emanuela Rosio, direttore Cooperativa Erica: «Le confezioni di Tetra pack sono costituite per il 75 per cento da carta e per il restante 25 per cento da plastica o alluminio che finisce nei fanghi, ma il 75 per cento viene riciclato se correttamente conferito».