Donne vittime di violenza, Fidapa Sanremo portavoce del progetto internazionale “Focus sull’autore degli abusi”

Tra le richieste principali l'allontanamento dell’abusante dal domicilio domestico

Sanremo. “Focus sull’autore di abusi e violenze”: è il titolo del progetto internazionale della Fidapa BPW di cui la sezione di Sanremo si fa portavoce in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne che ricorrerà domani, mercoledì 25 novembre. 

«La violenza sulla donna è un fenomeno inaccettabile e complesso – spiega Beatrice Vanzo, past president di Fidapa Sanremo e attuale membro del Pilot BPW International Project –. Se da un lato è fondamentale intervenire per sostenere le vittime, in una prospettiva di prevenzione è necessario anche occuparsi di chi commette l’abuso. La pena non è sufficiente per fermare gli atti di violenza con concretezza. Come Federazione miriamo a creare centri all’interno della struttura pubblica destinati al trattamento di quegli uomini che si sono macchiati del reato di violenza. Lo scopo è quello di fornire loro un percorso di cambiamento che aumenti la loro capacità di introspezione e la loro consapevolezza della violenza stessa».

Tra le linee fondamentali del progetto, c’è la richiesta di allontanare l’abusante dal domicilio domestico e non il contrario. «Occorre invertire la tendenza – sottolinea Vanzo –. Fino ad oggi la donna, spesso con minori, è stata costretta ad abbandonare la propria casa per recarsi in strutture protette e accoglienti che, tuttavia, in molti casi hanno avuto l’esito negativo di aggravarne il disagio psicologico, sociale ed emotivo poiché ambienti estranei».

«Siamo consapevoli che raggiungere determinati cambiamenti comporta grandi difficoltà, ma siamo anche convinte che insieme possiamo riuscirci. Basta guardare a quelle regioni e città che si sono già adoperate per trattare gli autori di violenze e abusi in maniera differente rispetto al passato e stanno ottenendo buoni risultati. Ovviamente il cambiamento non può prescindere da un rafforzamento dei rapporti tra referenti pubblici e privati, sia sul territorio che a livello nazionale. Tutti parlano di lotta alla violenza sulle donne ma bisogna muoversi con concretezza ed agire. Provare a trattare il problema da un nuovo punto di vista può fare la differenza», conclude Beatrice Vanzo.