Quantcast

Da Diano Marina a Imperia per ricevere i clienti: due arrestati per sesso a pagamento

In manette ristoratore di Andora, l'altro e' un artigiano della Città degli aranci

Diano Marina. Risiede a Diano Marina col marito G.N., 58 anni, artigiano indagato per favoreggiamento sfruttamento e della prostituzione, l’insegnante 56enne, che comunque è parte lesa,  che si prostituiva cercando i clienti attraverso annunci on – line. Col marito è finito nei guai anche un’altro uomo, R.T. (71 anni) commerciante e ristoratore di Andora.

L’operazione  avviata nel mese di novembre del 2019 e condotta da personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Alassio è denominata “Cockera d’Oro“. Dalle indagini è emerso che alcuni clienti adescati on line della avvenente 56enne che svolgeva la sua professione di insegnante in carcere, chiedessero prestazioni che coinvolgevano anche la partecipazione del cagnolino.

Dall’attività investigativa è emerso  l’insegnante risultava intestataria di ben quattro conti correnti bancari, con relative carte bancomat e di credito e di una Jaguar.

Gli incontri secondo la ricostruzione degli inquirenti avvenivano in un alloggio di Imperia nei pressi del cimitero di Oneglia e ad Andora, ma non a Diano Marina.