Covid, il vaccino Pfizer arriverà dal Belgio. Toti: «Per la Liguria abbiamo richiesto 57mila dosi»

«Distribuzione vaccini da gennaio, andranno al personale sanitario e alle Rsa»

Genova. Incontro tra Alisa e i vertici di Pfizer per la distribuzione dei vaccini contro il Covid-19 in Liguria. «Abbiamo incontrato i vertici italiani di Pfizer con Alisa e tutti quelli che saranno coinvolti nel piano di vaccinazione contro il covid – ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni TotiAttendiamo le autorizzazioni Ema e Aifa per la fine di gennaio quando arriveranno le prime dosi di vaccino: per la Liguria abbiamo richiesto 57mila dosi, 27mila andranno al personale sanitario e 20mila alle Rsa tra personale e ospiti più altre situazioni rilevanti di fragilità.

Attendiamo indicazioni dal Governo su come attivarci per i vaccini che arriveranno da Moderna e Astrazeneca. I vaccini Pfizer arriveranno direttamente dallo stabilimento belga, trasportati all’interno di contenitori che possono durare fino a 25 giorni, purché adeguatamente refrigerati con ghiaccio secco ogni 5 giorni. All’interno dei contenitori ci sono contenitori più piccoli che custodiscono 5 dosi di vaccino per fiala, con un numero minimo di 195 fiale, quindi 975 dosi.

Ogni singola struttura di stoccaggio può decidere se aprire il contenitore e conservarlo nei propri refrigeratori alla temperatura indicata, oppure se smaltirla in 25 giorni. Dal momento in cui esce deve essere somministrato entro 6-8 ore. La prima fase prevede che su 50mila saranno circa 30mila del personale sanitario, gli altri andranno alle 23 strutture individuate da Alisa in tutto il territorio regionale come sedi di vaccinazione».