Quantcast

Annuncia sui social di aver violato il blocco e di aver raggiunto Diano Marina da Torino: indagini in corso

La Polizia municipale sulle sue tracce, il profilo segnalato alla Postale

Diano Marina. «Primo sole dianese… La nebbia di Torino proprio non la sopportavano più…Grazie Diano Marina! Vi aspettavo per un caffè… Uffi !» Annuncia sui social di aver violato il blocco e di essere giunto a Diano Marina. Sta suscitando una ridda di reazioni il post di un uomo che si è fatto un selfie sul terrazzo della sua abitazione della Città degli aranci.

post diano marina

Sulle sue tracce ci sono gli agenti del locale comando della Polizia municipale coordinati da Franco Mistretta. «Potrebbe trattarsi di una provocazione– dice Mistretta –  ma anche in questo caso ci sono, secondo me, gli estremi dell’istigazione a commettere un illecito e anche del procurato allarme avendo mobilitato molte persone che ci hanno avvertiti. Il post è stato salvato e sarà informata anche la polizia postale per risalire alla identità della persona e verificare che non si tratti  e di un fake. Non è il momento di scherzare con salute».

franco mistretta

L’uomo, un giovane, se individuato rischia un ammenda di 400 euro per violazione del blocco, se non ulteriori guai per l’allarme procurato. Anche gli amministratori del gruppo Facebook potrebbero incorrere in sanzioni.