Al porto di Bordighera un museo del mare per conoscere i cetacei

Interventi nell'approdo turistico per circa 120mila euro

Bordighera. Un “museo del mare” per riscoprire la ricchezza dei fondali antistanti Bordighera verrà realizzato all’interno del porticciolo turistico della città delle palme. Lo ha deciso, con i voti favorevoli della sola maggioranza, il consiglio comunale riunitosi stasera in via telematica nel rispetto delle normative anti-Covid.

Il progetto, ha spiegato il sindaco Vittorio Ingenito, «valorizzerà la nostra diga foranea dove, nella parte superiore, verranno riprodotte le immagini dei cetacei presenti nel nostro mare con relative didascalie, con la finalità di creare la consapevolezza del patrimonio che abbiamo di fronte alle nostre coste». Per il museo del mare sono stati stanziati, con l’ottava variazione al bilancio di previsione 2020-2021-2022, 38mila euro.

Per il porto, come spiegato dall’assessore Marco Laganà, sono previsti anche altri interventi di tipo strutturale, come la demolizione e il rifacimento di tutti i bagni esistenti «che oggi non sono più a norma: manca l’accesso ai disabili, non c’è un sistema di aerazione, e sono presenti infiltrazioni». Verranno realizzati anche impianti elettrici, controsoffitti e sostituiti i serramenti presenti.
Per chi ormeggia nel porto per lunghi periodi, inoltre, verrà realizzato un locale adibito a lavanderia.