Quantcast

Ventimiglia, incubo autocertificazioni in frontiera. Lunghe code, poi il via libera

A sbloccare la situazione è stato Roberto Parodi segretario del Fai frontalieri intemeli

Ventimiglia. Si sono registrati diversi problemi stamani a Ponte San Ludovico per i frontalieri che all’alba si recano al lavoro in Francia dove dalla mezzanotte è scattato il nuovo lockdown imposto dal presidente Emmanuel Macron per fronteggiare la recrudescenza di casi di Covid-19.

Roberto Parodi

Intorno alle sei si sono formate lunghe code al valico di frontiera dove i gendarmi chiedevano la nuova autocertificazione a ciascun automobilista prima di lasciarlo entrare in Francia. A sbloccare la situazione è stato Roberto Parodi segretario del Fai frontalieri intemeli che è riuscito a parlare con il responsabile della gendarmeria convincendolo a lasciar passare i colleghi che ancora non avevano fatto in tempo a stampare il nuovo modulo per l’ingresso nel paese.
Nessun controllo, invece, in autostrada e nel valico di frontiera di ponte San Luigi.