Quantcast

Ventimiglia, il Comune conferma il Mercato del venerdì: prescrizioni e controlli stringenti

Mascherine obbligatorie, gli operatori dovranno garantire il distanziamento sociale davanti ai loro banchi

Ventimiglia. Da un riunione della giunta Scullino di oggi è emersa la volontà di far svolgere il mercato del venerdì tenendo conto che il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio Conte ha espressamente chiuso le fiere e non i mercati settimanali. Questo è l’orientamento del Governo e ad oggi della Regione che il Comune di Ventimiglia fa proprio, coniugando la necessità di non stoppare le attività economiche, all’attenzione alla sicurezza e alla prevenzione alla diffusione del Covid. A questo ultimo fine saranno avviati controlli più stringenti sul mercato del venerdì, l’uso della mascherina assolutamente obbligatorio come il distanziamento sociale. Gli operatori dovranno farsi carico di garantire il distanziamento sociale davanti ai loro banchi.

LE REGOLE

Ai fini del contenimento della diffusione del virus COVID-19, è fatto obbligo sull’intero territorio nazionale di avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie, nonché obbligo di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli e delle linee guida anticontagio previsti per le attività economiche, produttive, amministrative e sociali, nonché  delle linee guida per il consumo di cibi e bevande, e con esclusione dei predetti obblighi:
a) per i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva;
b) per i bambini di età inferiore ai sei anni;
c) per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina,
nonché per coloro che per interagire con i predetti versino nella stessa incompatibilità.
E’ fortemente raccomandato l’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche
all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi.