Quantcast

Taggia, l’acqua di Levà torna potabile. Conio firma l’ordinanza

Non si poteva bere ed usare per cucinare dal 5 ottobre scorso

Taggia. Torna potabile l’acqua del quartiere di Levà. A dirlo è un’ordinanza sindacale con la quale si revoca un documento similare, risalente al 5 ottobre scorso, nel quale si imponeva di non utilizzare l’acqua per scopi alimentari, ovvero bere e cucinare.

Così scrive il sindaco Mario Conio: «A seguito della comunicazione pervenuta dalla Società Rivieracqua vi informo che è stato ripristinato il regolare funzionamento degli impianti di Levà. Per questo motivo ho revocato l’ordinanza di non potabilità dell’acqua emessa lo scorso 05 ottobre 2020».

Da questo momento è quindi possibile riutilizzare l’acqua ad uso alimentare potabile senza nessuna prescrizione. Si comunica inoltre che il crollo di parte dell’area lungo l’argine destro verificatosi nella serata di ieri, ha causato anche la rottura di un’importante conduttura dell’acqua potabile che serve l’area in sponda sinistra della città nell’abitato di Taggia. A breve verrà collocata una autocisterna dei Vigili del Fuoco nel parcheggio in zona San Martino. I tecnici intanto sono a lavoro per ripristinare il guasto.

L’ordinanza