Quantcast

Taggia, il vicesindaco Cerri a un passo dall’ingresso in Regione. Conio prepara il rimpasto di giunta

Parla il primo cittadino: «Bella notizia per Chiara. Occasione per ridefinire i ruoli e dare nuovo slancio alla mia amministrazione»

Taggia. Il vicesindaco Chiara Cerri a un passo dall’ingresso in consiglio regionale e il sindaco Mario Conio si dice pronto a varare il suo primo rimpasto di giunta. Avrà quindi delle conseguenze dirette sull’amministrazione comunale il salto che la Cerri si appresta a fare in Regione e che la costringe a dare le dimissioni dall’incarico svolto finora per il proprio Comune.

«Non ho fretta e voglio avere certezza che questa bella opportunità per Chiara si concretizzi, commenta il primo cittadino. Dopo di che farò le mie valutazioni e non escludo anche un piccolo rimpasto di giunta per andare a ridefinire i ruoli e dare un po’ di impulso a questo ultimo anno e mezzo di amministrazione che mi aspetta».

Le porte del consiglio regionale per Cerri e non solo, anche per le colleghe imperiesi della Lega Mabel Riolfo e per quella di Vallecrosia Veronica Russo, si sono spalancate definitivamente questa mattina quando il governatore Giovanni Toti ha annunciato, mentre ufficializzava la sua giunta-bis, che gli assessori nominati dovranno dare le dimissioni da consiglieri regionali. Uno di questi è il recordman di preferenze Marco Scajola che lascerà il suo posto alla prima delle non elette, proprio la vicesindaco e assessore allo Sviluppo Economico e Produttivo della giunta Conio.