Quantcast

Sanremo, il nuovo Dpcm si abbatte sul casinò. Chiude per un mese la casa da gioco municipale foto

I mancati incassi fino a oggi ammontano a 13,5 milioni di euro. Altra tegola sui conti pubblici del Comune

Sanremo. Chiuderà alle mezzanotte di oggi per un mese la casa da gioco municipale matuziana, ovvero l’esatto tempo di applicazione previsto del nuovo Dcpm firmato stamattina dal premier Conte. E’ prevalsa la linea del rigore nel governo che ha decretato la chiusura dei casinò italiani (due erano quelli rimasti aperti), inserendoli nell’elenco delle attività sospese a partire da domani, accumunandoli a sale gioco, sale bingo e sale scommesse, nonostante siano attività strutturate in maniera fortemente diversa.

Il casinò di Sanremo si era distinto per le misure adottate a salvaguardia della sicurezza dei clienti. Oltre alla chiusura del teatro annesso e alla cancellazione degli spettacoli, agli ingressi erano state posizionate delle termocamere ad alta tecnologia in grado di rilevare la temperatura a oltre 20 persone contemporaneamente. Per i giochi che si svolgono al tavolo verde, il management aveva fatto installare delle barriere divisorie per ogni postazione a sedere.

La chiusura per un mese della casa da gioco avrà nuovi impatti sui conti pubblici di Palazzo Bellevue, già gravemente intaccati dai mancati incassi dei due mesi e mezzo passati di lockdown. Si stima che finora siano stati “bruciati” oltre 13,5 milioni di euro di entrate derivanti dal gioco e il bilancio del casinò versi in perdita, nell’anno corrente, per quasi 4 milioni.