Quantcast

Ospedaletti, verbale della capitaneria per il sindaco Cimiotti. Sotto accusa la gestione del falò di “Aspettando San Giovanni”

Coinvolto anche il presidente del Descu. Per il difensore, l'avvocato Boeri: Tutto sarà presto chiarito

Ospedaletti. Finisce in procura l’indagine condotta dalla capitaneria di porto di Sanremo nei confronti del sindaco Daniele Cimiotti e del presidente del “U Descu” Aldo Gelminale per fatti relativi all’edizione passata di Aspettando San Giovanni. I due avrebbero ricevuto nei giorni scorsi un verbale da parte dell’autorità marittima matuziana per l’ipotesi di abbandono di rifiuti.

Il caso alla base dell’accertamento condotto dall’ufficio marittimo sanremese vede contestare al primo cittadino e al presidente del Descu un abbancamento di legname sulla spiaggia avvenuto alla vigilia di San Giovanni. A Ospedaletti è tradizione che la sera del 23 giugno le famiglie si riuniscano sulla spiaggia che si trova di fronte al municipio per mangiare all’aperto. Pezzo forte dei festeggiamenti di Aspettando San Giovanni è il falò che il Comune realizza nel centro dell’arenile e intorno al quale si riuniscono tutti per attendere l’arrivo dal mare del santo patrono.

Nell’edizione dello scorso anno, un’ordinanza regionale intervenuta nelle ore precedenti all’evento aveva imposto il divieto di realizzare falò sulle spiagge al fine di limitare le occasioni di assembramento durante le manifestazioni estive. Quella sera, stando a quanto si apprende, il sindaco Cimiotti avrebbe dato ordine di smantellare il falò, contribuendo in prima persona nello spostare il legname da ardere per evitare che quel luogo di aggregazione, ancorché senza fuochi accesi, potesse ingenerare assembramenti incontrollati.

Quel gesto e quell’ordine sarebbero finiti tra gli atti della capitaneria che sono stati inviati all’attenzione della procura di Imperia, la quale dovrà valutare se sussistono gli elementi per aprire un’inchiesta. Secondo l’autorità marittima, quel materiale non avrebbe dovuto essere abbancato nell’area demaniale, costituendo invece, per i giorni che vi è rimasto, una possibile occupazione illegittima. Il presidente del Descu Germinale sarebbe coinvolto nella vicenda per essere formalmente il rappresentante dell’associazione che co-organizzava l’evento insieme al Comune.

I due sono difesi dall’avvocato Maurizio Boeri. Il legale si dice «certo che il sindaco abbia operato legittimamente e che tutto sarà chiarito al più presto».

(Nella foto l’edizione passata di Aspettando San Giovanni)