Quantcast

Nuovo Dpcm, non riapre la piscina Cascione. Rari Nantes Imperia: «Chi ha abbonamento non perderà cifra pagata» foto

«Verrà recuperata alla prossima apertura venendo incontro a qualsiasi esigenza»

Imperia. In seguito al DPCm, alle parole del Primo Ministro e alla decisione del Comune di Imperia, la Rari Nantes comunica che per il momento la piscina ‘Cascione’ non potrà riaprire.

Sui canali ufficiali della Rari Nantes Imperia, il direttore dell’impianto, Matteo Gai, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: «Le vasche sono piene e tutti. Noi abbiamo fatto il massimo per garantire un’apertura in un impianto sicuro. Purtroppo il nuovo DPCM non ci consentirà di aprire. Le attività della Rari però non muoiono oggi. È un momento complicato per tutto il paese ma la Rari continuerà sempre ad esserci. Chi è titolare di qualsiasi abbonamento nei nostri confronti non perderà nessuna cifra pagata. Verrà recuperata alla prossima apertura venendo incontro a qualsiasi vostra esigenza. Questo ve lo assicuriamo. Vi daremo aggiornamenti prima possibile in caso di nuova riapertura.

La Rari non finisce qua e nemmeno lo sport . Arriveranno tempi migliori per tutti. Dobbiamo attenerci alle disposizioni che ci son state impartite. È un dispiacere per tutti voi, ma ancor più per noi, oggi è una giornata davvero triste e complicata. Per tutti i nostri dipendenti, collaboratori e allenatori . Notizia che non avremmo voluto dare ma, ad oggi, la situazione è questa».