Quantcast

Nizza, un lupo solitario dietro alla strage di Notre Dame fotogallery

Si tratta di un 21enne di origini tunisine. Tra le vittime il sacrestano della chiesa, un uomo di 45 anni

Nizza. É un 21enne di origini tunisine l’autore dell’attentato terroristico che si è verificato questa mattina intorno alle 9 all’interno della basilica di Notre Dame, nel cuore di Nizza.

Riviera24- attentato Nizza 2020

L’uomo, munito di coltello, ha ucciso tre persone, una delle quali mediante decapitazione, e ne ha ferite altre. Una delle vittime è il sacrestano della chiesa, un uomo di 45 anni.

Il giovane ha dichiarato di aver agito da solo. Per poter catturare l’attentatore la polizia gli ha esploso contro quattro colpi di arma da fuoco e al momento è sotto ai ferri presso l’ospedale cittadino.

L’intero quartiere è sconvolto, numerose le persone che in queste ore sono affacciate ai balconi di casa per seguire la vicenda. Il presidente della repubblica francese Emmanuel Macron si trova in questo momento in città per visitare il luogo dell’attentato.

La diretta dal luogo dell’attentato:

«Sono vicino alla comunità cattolica di #Nizza, in lutto per l’attacco che ha seminato morte in un luogo di preghiera e di consolazione – le parole che Papa Francesco ha scritto su Twitter in merito all’attentato che ha colpito la città francese – . Prego per le vittime, per le loro famiglie e per l’amato popolo francese, perché possa reagire al male con il bene».