Quantcast
L'inno a Sanremo chiude la cerimonia dei Premi San Romolo ai tempi del Covid - Riviera24
Cultura locale

L’inno a Sanremo chiude la cerimonia dei Premi San Romolo ai tempi del Covid fotogallery

Davide Conrieri, professore sanremese, già docente e ricercatore di Italianistica, è stato proclamato cittadino benemerito

Sanremo. Si chiude con un inedito inno a Sanremo, composto da Marco Reghezza, l’edizione 2020 dei Premi San Romolo. Tema dominante dell’evento annuale, organizzato dal Comune in collaborazione con la Famija Sanremasca, associazione che si occupa di preservare la cultura locale, il Covid e chi ha lottato per sconfiggerlo.

Sia il sindaco Alberto Biancheri che il vicesindaco Costanza Pireri hanno ricordato quanto la città abbia combattuto contro il virus e che non è ancora arrivato il tempo di abbassare la guardia.

«Il tema purtroppo è ancora quella del Covid – ha dichiarato il primo cittadino sanremese – . Oggi sono stati premiati i cittadini che si sono impegnati di più in determinati campi, nel settore dell’imprenditoria fa piacere sia un albergatore in un momento così difficile dove si pone attenzione su uno dei settori più in difficoltà».

All’interno dei festeggiamenti del santo patrono sanremese, è stato proclamato anche il cittadino benemerito, onorificenza andata a Davide Conrieri  professore sanremese, già docente e ricercatore di Italianistica, specializzato nel periodo barocco, presso la scuola Normale Superiore di Pisa, uno degli atenei più prestigiosi d’Italia.

Come da tradizione, i riconoscimenti sono stati attribuiti a cittadini che si sono distinti in diversi campi: Fiorenza Cassini Lolli ha ricevuto il Premio per l’imprenditoria, Fabio Carota il Premio per lo sport, Mariza Taruffi il Premio per la cultura, al personale sanitario e volontario al tempo del Covid il Premio per le opere sociali.

leggi anche
Riviera24- San Romolo 2020
Nella concattedrale di san siro
Il Covid non ferma i festeggiamenti per San Romolo, la Santa Messa in onore del patrono
commenta