Quantcast

Imperia, grazie a una donazione rivede la luce la Madonnina del Parasio: modello dell’artista Mario Alparone foto

Era stata realizzata nei forni della ditta Athena del capoluogo

Imperia. Ha rivisto la la luce grazie alla donazione di Pietro Coscia e della figlia Ramona in memoria della sua compagna Marisa Novella al Circolo Parasio l’effige della Madonna dove, raccontano gli anziani della Città alta, per tanti anni era stata collocata: ai piedi di Palazzo Guarnieri.

Il modello  è dello scultore Mario Alparone ed è stata realizzata nei forni dalla ditta Athena attiva a Impria fino agli inizi degli anni Novanta. L’Athena era arrivata ad occupare fino a 30 dipendenti.

«Questi – ha detto nel suo saluto il presidente del Circolo Parasio Giacomo Raineri –  sono “segni”, visibili e tangibili del nostro passaggio e del momento storico che ricorderemo per sempre attraverso di loro. Questo è un momento molto difficile per tutti, ma l’essersi ritrovati insieme, rispettando tu tutte le regole naturalmente, per salutare la nuova Madonnina del Parasio. Con la speranza che porti giorni migliori».

Monsignor Lucio Fabbris durante una breve ma toccante cerimonia ha benedetto la statuina.

(foto Francesco Lotito) 

.