Il gruppo consiliare San Lorenzo Oggi chiede al sindaco Tornatore di intervenire per liberare le spiagge dai detriti foto

E che venga dato il permesso ai volontari di raccogliere la plastica

San Lorenzo al Mare. I consiglieri comunali Lorenza Bellini, Pier Luigi Balestra e Gianni Stramare del gruppo San Lorenzo Oggi hanno presentato un ordine del giorno in cui chiedono al sindaco Paolo Tornatore di intervenire quanto prima per ripulire le spiagge dalla grande quantità di detriti che si sono accumulati sulle spiagge del Comune di San Lorenzo al Mare.

san lorenzo al mare detriti sulle spiagge

«Purtroppo – dichiara la capogruppo Lorenza Bellinila nostra provincia la scorsa settimana è stata colpita da un violentissimo nubifragio che ha causato ingentissimi danni al nostro territorio: una pioggia torrenziale che ha provocato frane, allagamenti e ha gonfiato oltremodo i torrenti che hanno strappato dai monti tronchi, ramaglie, canne  trascinandole fin  sulle spiagge dei comuni costieri. Una quantità di detriti naturali, cui si aggiungono anche altre tipologie di materiali come, ad esempio, quelli plastici, che ogni volta che accade un evento calamitoso di questa portata vengono accumulati sulle spiagge dove rimangono per molto tempo».

san lorenzo al mare detriti sulle spiagge

«E proprio per ovviare a questa situazione – continuano Lorenza Bellini, Pier Luigi Balestra e Gianni Stramare – attraverso un ordine del giorno abbiamo chiesto all’Amministrazione di San Lorenzo al Mare di attivarsi affinché vengano adottati appositi provvedimenti che autorizzino i cittadini a raccogliere il materiale ligneo accumulato lungo la spiaggia. Allo stesso tempo chiediamo che venga dato il permesso comitati o organizzazioni di volontariato di organizzare iniziative volte alla raccolta di materiale plastico depositato anch’esso lungo il litorale.

Sarebbe opportuno, infatti, che le nostre spiagge venissero ripulite quanto prima e questo non solo per una questione di sicurezza ma anche per un minore impatto visivo sui turisti che si auspica possano arrivare a San Lorenzo al Mare, comune di vocazione prettamente turistica, anche nei prossimi mesi. Tanto più  – concludono i tre consiglieri –  che la Regione Liguria è venuta incontro ai Comuni approvando nel 2015 una delibera che individua le modalità per la gestione del materiale ligneo giacente su aree demaniali».