Quantcast

Esce il primo EP del rapper ventimigliese La Rokx: «Sarà la mia rinascita» foto

«Può far viaggiare e pensare, può aiutare davvero»

Ventimiglia. Il 30 ottobre uscirà su tutti i negozi digitali il primo EP di La Rokx, nome d’arte dell’ormai quasi ventenne Federico La Rocca, su Instagram con il nome di la_rokx.

Ecco qualche anteprima di ciò che racconterà in questo suo progetto: «Questo EP deve essere la mia rinascita, anzi no sarà la mia rinascita, sono stato abbastanza criticato per dei flop che ho fatto, e che non intendo ripetere, dunque ho pensato qual è il miglior modo per spingere le persone ad ascoltare le tua musica? Raccontando qualcosa di personale in cui la gente può riconoscersi nei pezzi e boom, durante la quarantena ho ascoltato tanta musica, tanti beat, scritto e riscritto, completare per poi cancellare molti testi, perché non volevo fosse la solita stronzata che fa dire ai nostri genitori “che musica di merda”».

Cosa ti ha ispirato nello scrivere i testi di questo album? «Esperienze vissute, ho avuto amici che si sono messi a fare cose che era meglio non fare, alcuni ci hanno addirittura rimesso la vita, ed alcuni no, ma si sono passati un po’ di giorni in ospedale. Ho 3 fratelli di sangue ecco perché il mio tatuaggio sul collo, ma il 3 sotto la corona è anche il numero di amici che ora mi sostengono ovunque siano, ma non qui purtroppo. Ad ispirarmi è stata poi una relazione abbastanza seria che ho avuto qualche anno fa, la musica per me è anche un modo per “liberarmi” di questi ricordi, devo dire che c’è anche voglia di rivalsa e di far vedere che posso farlo. E’ la cosa che mi ha reso più forte nel fare questo EP».

Cosa pensi degli altri artisti in zona? «Sono bravi, ognuno di noi ha il suo mood per fare musica, io faccio rap, altri fanno trap e indie, con qualcuno mi è capitato di litigarci purtroppo ma spero un giorni di riappacificarci».

Perché la gente deve ascoltare Dentro Me? «Perché non è un album come gli altri, può far viaggiare e pensare, può aiutare davvero, a me ha aiutato a rialzarmi da tutta la negatività che avevo dentro».