Quantcast

«Diventerà un gioiellino», Bordighera investe sul porto e vuole la Bandiera Blu per l’approdo

Nelle intenzioni di Palazzo Garnier lo scalo dovrà rispondere pienamente alle esigenze lavorative dei pescatori ed essere anche un’importante risorsa per il turismo, riscoprendo e valorizzando l’opportunità offerta dal Santuario dei Cetacei

Più informazioni su

Bordighera. «Ne faremo un gioiellino, bisogna investire per valorizzare al meglio le risorse che abbiamo». Per l’assessore Lavori Pubblici Marco Laganà, quello della Città delle Palme, dovrà diventare  un porto sicuro, mantenuto al meglio, che risponda pienamente alle esigenze lavorative dei pescatori ma che sia anche un’importante risorsa per il turismo, riscoprendo e valorizzando l’opportunità offerta dal Santuario dei Cetacei.

Nei progetti di Palazzo Garnier, da realizzarsi in toto entro la prossima estate, l’approdo avrà di nuovo al suo interno un ristorante alla luce dei buoni risultati del 2020. Verranno riqualificati i  servizi igienici. Sarà costruito un punto di accoglienza per i croceristi del whale watching, con annesso punto di ristoro. Si destinerà un’area portuale a cantieristica, nei pressi del molo militare. Verranno attuate poi fondamentali opere di dragaggio dei fondali del bacino, che può accogliere circa 250 imbarcazioni fino ai 16 metri di lunghezza..

I pontili sono già stati dotati tutti di cancelletti, per una maggiore sicurezza degli utenti del porto, stesso motivo per il quale verranno rese operative 7 nuove telecamere di videosorveglianza. All’interno dello scalo opera anche un nuovo natante del  Comune. Di fronte all’ufficio portuale è stata recentemente installata una colonnina meteo, che prende informazioni da un’apposita boa posta al largo delle coste bordigotte.

«Fino adesso sono stati spesi circa 300.000 euro per il porto – spiega Laganà – un altro milione verrà investito entro l’anno. L’obiettivo è anche quello di ottenere la Bandiera Blu per l’approdo, novità rispetto a quella per la pulizia del mare, della quale già ci fregiamo»

Più informazioni su