Quantcast

Covid, Toti: «Chiuso piano incrementale per 500 nuovi posti letto per pazienti liguri con necessità assistenziale di bassa intensità»

Due le residenze nella Asl1 imperiese

Genova. «Abbiamo chiuso un grande piano incrementale territoriale che prevede 500 nuovi posti letto per pazienti Covid in Liguria». Lo comunica il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

«Si tratta di posti letto per pazienti con necessità assistenziale di bassa intensità e che quindi possono essere ricoverati fuori dall’ospedale – spiega Toti – Da qui la creazione, nell’ambito di strutture extra ospedaliere, di aree sanitarie separate e temporanee per garantire l’assistenza a pazienti Covid di bassa intensità non autosufficienti su tutto il territorio, in modo da rispondere capillarmente a questa esigenza».

Nella Asl 3 saranno 7 le strutture previste, con 247 pazienti ospitati; 2 le residenze nella Asl1 imperiese, con 55 pazienti ospitati; 3 nella Asl2 Savonese, con 83 pazienti ospitati; 2 nella Asl5 Spezzina, con 70 pazienti ospitati, per un totale di 455 persone su tutto il territorio regionale.

«Inoltre – conclude Toti – sono in corso contatti con altre strutture per verificare ulteriori disponibilità. Ogni strumento a disposizione per fronteggiare il virus, lo stiamo mettendo in campo e anche l’accordo chiuso con queste residenze va in questa direzione che aiuterà gli ospedali nel turn over».