Quantcast

Covid, a Bordighera 13 casi positivi, 38 in sorveglianza domiciliare: il sindaco Ingenito chiede tamponi rapidi e maggiori controlli

Riunita la conferenza dei capigruppo per affrontare il tema dell'emergenza

Più informazioni su

Bordighera. Oggi si è svolta la conferenza dei capigruppo consiliari in occasione della quale è stato affrontato il tema dell’emergenza sanitaria.

L’obiettivo primario resta la sensibilizzazione dei cittadini al rispetto delle norme di prevenzione e contenimento del Covid-19 con il quale si dovrà convivere nei prossimi mesi evitando il lockdown.

In ottica di piena trasparenza e nel rispetto della normativa privacy, sono stati resi noti i dati ricevuti dall’ASL 1 Imperiese in merito ai casi di Covid-19 sul territorio di Bordighera che alla data del del 21 ottobre sono i seguenti:

13 persone sono poste in permanenza domiciliare obbligatoria causa positività Covid;

25 persone sono poste in permanenza domiciliare obbligatoria causa contatto da Covid.

Fra gli impegni presi dal sindaco, vi sono quelli di farsi parte attiva nei confronti delle istituzioni sanitarie affinché vengano adottati i protocolli volti a utilizzare i tamponi rapidi e a sollecitare un intervento di tutte le forze di polizia per adempiere alla ricognizione degli spazi urbani per i quali possa ritenersi più elevato il rischio di assembramento e di propagazione del contagio.

Più informazioni su