Quantcast

Coronavirus, Mulè (Fi): «Indispensabile deroga per i frontalieri liguri»

«Il coprifuoco annunciato dal premier francese dalle 21 alle 6 avrà conseguenze pesantissime soprattutto per i frontalieri liguri che nei prossimi giorni oltrepasseranno il confine per motivi di lavoro»

Ventimiglia. «Il coprifuoco annunciato dal premier francese, Jean Castex, in altri 38 dipartimenti della Francia dalle 21 alle 6 avrà conseguenze pesantissime soprattutto per i frontalieri liguri che nei prossimi giorni oltrepasseranno il confine per motivi di lavoro.

Si tratta di donne e uomini che già durante i mesi di lockdown hanno dovuto sopportare code interminabili per entrare in territorio francese a causa dei controlli. Proprio per questo motivo il ciclo di audizioni avviato su mia iniziativa in Parlamento, nelle commissioni riunite Trasporti e Lavoro, sarà fondamentale per evitare che situazioni come quelle già verificatesi in passato non si ripetano mai più.

Il mio impegno al fianco dei lavoratori frontalieri continua ad essere costante: nell’immediato ho già preso contatti con il ministero degli Esteri affinché si attivi per contenere i danni prevedendo ad esempio una deroga che permetta ai lavoratori di passare il confine dalle 5 del mattino». Lo afferma in una nota Giorgio Mulè, deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato.