Quantcast

Consiglio comunale, minoranza abbandona l’aula. Pd Imperia: «Ennesimo atteggiamento irrispettoso della maggioranza»

«Un gesto che vuole essere una richiesta di maggior rispetto dei consiglieri, delle garanzie e delle prerogative della minoranza giacché tutte le pratiche devono pervenire, da regolamento, complete e nei tempi giusti per la loro discussione in aula»

Imperia. «Durante la seduta del Consiglio comunale di ieri abbiamo assistito all’ennesimo atteggiamento irrispettoso verso le minoranze ad opera della maggioranza.

Una maggioranza e un Sindaco che si sono dimostrati nervosi, forse alla luce del pesante risultato elettorale conseguito alle regionali, occasione nella quale la maggioranza comunale ha dimostrato di valere solo il 10% dei consensi cittadini (i voti ottenuti dal candidato consigliere regionale scelto dal sindaco Scajola)» – fanno sapere la segreteria del Pd città di Imperia e il gruppo cons. Democratici per Imperia in merito alle risultanze del consiglio di ieri.

«Ieri pomeriggio abbiamo deciso, assieme a tutti i colleghi dell’opposizione, di lasciare l’aula nell’ambito della discussione di una mozione relativa all’aumento delle tariffe TARI. Un gesto – affermano i consiglieri Risso e Chiarini – che vuole essere una richiesta di maggior rispetto dei consiglieri, delle garanzie e delle prerogative della minoranza giacché tutte le pratiche devono pervenire, da regolamento, complete e nei tempi giusti per la loro discussione in aula in modo da consentire i doverosi e necessari approfondimenti (cosa non accaduta ieri con la pratica Tari).

A tal fine abbiamo anche chiesto ripetutamente che le Commissioni vengano convocate prima, e non a ridosso del consesso cittadino, senza però ottenere dalla maggioranza amministrativa un cambio di atteggiamento».