Quantcast

Avis Regionale: «Vaccinazione antinfluenzale ai donatori di sangue della Liguria»

«Strumento in più per sostenere il fabbisogno trasfusionale dei malati»

Genova. «Negli ultimi anni la vaccinazione antinfluenzale per i donatori di sangue si è dimostrata lo strumento in più per sostenere il fabbisogno trasfusionale dei malati.

Nel 2019 per la prima volta non si sono registrate carenze di sangue nel periodo invernale, verosimilmente anche grazie all’inclusione dei donatori di sangue nell’elenco delle categorie per le quali il Ministero della Salute raccomanda di offrire attivamente e gratuitamente la vaccinazione antinfluenzale. Anche per la stagione 2020 la vaccinazione antinfluenzale stagionale viene offerta gratuitamente ai donatori di sangue.

Gli obiettivi della vaccinazione sono diversi. Si hanno vantaggi per la propria salute, acquisendo gli anticorpi si avrà meno probabilità di contrarre l’influenza, inoltre si rischierà meno di essere debilitati e conseguentemente a rischio di contrarre altri virus. I vantaggi della vaccinazione ricadono anche sulla collettività, poiché contribuiremo a contenere il diffondersi dei virus, proteggendo anche chi non può vaccinarsi.

Oltre alla vaccinazione di persone appartenenti alle “categorie a rischio”, la vaccinazione di determinate ulteriori categorie “sensibili” ha lo scopo di scongiurare che, in un periodo nel quale a causa dell’influenza si rischiano indisponibilità, si possano mettere a rischio servizi pubblici di primario interesse collettivo.

La vaccinazione anti-influenzale aiuterà i nostri donatori a rimanere in salute e quindi in grado di andare a donare; garantire la continuità delle scorte di sangue e l’approvvigionamento di plasma anche nei prossimi mesi è fondamentale.

L’appello ai donatori è quindi duplice, aiutatevi a rimanere in salute con la vaccinazione anti- influenzale e nei prossimi mesi aiutate gli altri con la vostra donazione di sangue. I donatori di sangue possono vaccinarsi gratuitamente presentando il proprio tesserino AVIS presso i diversi uffici di igiene della regione, gli ambulatori di vaccinazione, il proprio medico di famiglia ed anche presso i Centri Trasfusionali e presso le seguenti sedi AVIS:
a Arcola, Brugnato, Levanto, Sarzana, La Spezia, Santa Margherita Ligure, Cairo M, Carcare, Cengio, Finale L., Rocchetta, Stella. E’ necessario prendere appuntamento, per tutte le informazioni rivolgersi alla propria AVIS» – dichiara Avis Regionale Liguria.